Domenica da turisti

Prove di normalità a Venezia, la città torna a ripopolarsi

Visitatori si, ma dal Veneto: tutti alla riscoperta della laguna, in attesa che riaprano le frontiere.

01 Giugno 2020 ore 17:01


Dopo tante settimane tra calli deserte e una piazza San Marco vuota e malinconica, Venezia si risveglia. Ieri, domenica 31 maggio 2020, i turisti sono tornati nella città lagunare. Si tratta di un turismo nostrano che ha portato migliaia di veneti alla riscoperta della città più bella del mondo.

Una città che è pura meraviglia

Famiglie, gruppi di amici e giovani coppie che hanno scelto di trascorrere una giornata proprio a Venezia. Sebbene non basti per far ripartire il settore turistico, è già un inizio: i gondolieri, ad esempio, sono stati ben felici di accompagnare i visitatori lungo i canali. E’ un turismo che porta poco alla città ma è un inizio: i grandi alberghi erano e restano chiusi (sarebbe impossibile riaprire prima dell’apertura delle frontiere) ma si rimane fiduciosi.

Ancora qualche difficoltà

Raggiungere Venezia, per molti, è stata una vera impresa. Già alle 11 del mattino il Ponte della Libertà era stato bloccato e i veicoli in transito sono stati costretti a tornare indietro, in quanto i parcheggi comunali erano già pieni. Difficoltà anche per chi ha scelto di spostarsi in treno: la tratta che collega la stazione di Mestre a quella di Venezia Santa Lucia era talmente affollata che le forze dell’Ordine sono dovute intervenire per far rimanere a terra alcuni passeggeri. Si tratta però di difficoltà momentanee che, come rassicura il Presidente Luca Zaia, verranno presto risolte, collaborando con Trenitalia.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità