Candida e pelle, infezioni pericolose

La colonizzazione del fungo sulla cute può dare luogo a gravi malattie

Candida e pelle, infezioni pericolose
Treviso, 18 Novembre 2020 ore 07:32

La candida albicans è un fungo unicellulare che può colonizzare la pelle dell’uomo dando luogo a gravi patologie.

Candida e pelle, cosa può succedere

Le malattie della pelle che la candida può determinare prendono il nome, solitamente, di candidosi cutanea. Sono diverse le sindromi a cui il fungo può dare luogo. Si spazia dalla candidosi cutanea generalizzata all’onicomicosi, passando per diverse altre patologie. Vediamo quali sono.

Candidosi cutanea generalizzata

E’ un’infezione che può colpire persone di qualsiasi età. E’ caratterizzata da eruzioni diffuse con maggiore gravità nelle pieghe genitocrurali, nella regione anale, nelle ascelle e nelle mani e nei piedi.

Erosio interdigitalis blastomycetica

Anche in questo caso si tratta di un disturbo che si manifesta quando il lievito della candida infesta la pelle. Si tratta di un’infezione di forma ovale negli spazi tra le dita che sono predisposti alla macerazione. Il disturbo può essere generato dall’eccessiva sudorazione, dalla mancanza di movimento o dall’uso di antibiotici che possono causare un’eruzione cutanea da infezione da lievito sulla pelle.

Follicolite da candida

Si tratta di un’altra delle sindromi della candida alla pelle. Si riscontra più frequentemente in soggetti immunocompromessi e tra i consumatori di droghe per via endovenosa.

Candidosi mammaria

Anche questa infezione è particolarmente fastidiosa. Di solito si manifesta in donne che allattano. Provoca manifestazioni infiammatorie duttali sia cutanee che locali.

Balanite

Questa malattia causata dalla candida interessa invece i genitali maschili. In questi casi l’eruzione cutanea in genere inizia con vescicole sul pene che si sviluppano in chiazze simili nell’aspetto al mughetto. L’estensione può arrivare allo scroto e ai glutei. I sintomi includono bruciore e prurito.

Altre forme di candidosi cutanea 

Esistono poi altre forme di candidosi cutanea come le infezioni intertriginose che si verificano nella regione delle ascelle o anogenitale; paronichia da candida, problema delle unghie che si associa a frequenti immersioni in acqua e diabete mellito; l’eruzione da pannolino nei bambini; la candidosi perinatale e l’onicomicosi, ovvero funghi che si annidano sotto le unghie. Negli anziani, infine la candida può dare luogo anche a dolore e crepe negli angoli laterali della bocca. Classificate sempre tra le forme di candidosi cutanea ci sono poi la candidosi mucocutanea cronica, la candidosi oculare e la candidosi invasiva neonatale. 

L’importanza della diagnosi

Solo in centri specializzati è possibile ottenere una diagnosi precisa sulla patologia da candida in corso. Occorre infatti visitare il paziente e prescrivergli opportuni esami per impostare, una volta definite le caratteristiche della problematica, un percorso terapeutico in grado di concludersi con la guarigione.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità