Altro

Asolo: menzione d'onore al premio Angelo Vassallo per il sindaco Migliorini

Il riconoscimento nazionale promosso da Legambiente e Anci è ispirato agli alti valori morali e civili che hanno guidato il mandato del “sindaco pescatore” di Pollica, Salerno: ogni anno viene assegnato ad un primo cittadino virtuoso, che si è impegnato a favorire lo sviluppo del territorio nel rispetto di ambiente e legalità.

Asolo: menzione d'onore al premio Angelo Vassallo per il sindaco Migliorini
Altro Montebelluna, 07 Agosto 2019 ore 10:21

Anche Asolo e il suo sindaco Mauro Migliorini saranno protagonisti quest’anno dell’ottavo Premio Angelo Vassallo, riconoscimento istituito da Comune di Pollica, Anci, Legambiente, Slow Food, Cittaslow, Federparchi e Libera in memoria del “sindaco pescatore” di Pollica, Salerno, ucciso nel 2010 in un attentato: ogni anno viene premiato un sindaco italiano che abbia favorito lo sviluppo del proprio territorio, nel rispetto dell’ambiente e della legalità come fece Vassallo, e ne vengono segnalati altri meritevoli, come accade quest’anno con Mauro Migliorini, primo cittadino della “città dai cento orizzonti”.

Un successo di gruppo

A sostegno della candidatura di Migliorini, che ritirerà l’attestato di merito a Pollica sabato 10 agosto, sono stati presentati i progetti realizzati dall’amministrazione di Asolo nel corso del suo primo mandato (2014 - 2019), grazie ad una efficace rete di collaborazioni con amministratori, dipendenti comunali, associazioni, aziende, consorzi e gruppi di cittadini. Si tratta nello specifico di azioni volte ad aumentare l’efficienza energetica pubblica e privata (gestione intelligente dell’illuminazione pubblica con punti luce a basso consumo e sensori per autoregolazione e controllo telematico, sostituzione delle vecchie caldaie, realizzazione del nuovo plesso della scuola primaria secondo i criteri della bioarchitettura e del risparmio energetico), interventi di difesa del paesaggio e della biodiversità (corsi teorici e pratici dedicati alla coltivazione ottimale delle piante, incentivazione della coltivazione di piante capaci di richiamare le api, nuovo regolamento fitosanitario condiviso con i produttori dell’area asolana) ed è stato istituito il Premio Asolo Cittaslow per la difesa del paesaggio, per valorizzare le realtà che si impegnano a preservare il territorio collinare (nel 2018 assegnato a Boscasolo).

La scelta della giuria del Premio Angelo Vassallo di segnalare Migliorini come meritevole è stata così motivata: “Per aver indirizzato la sua governance ad Asolo e nel territorio di riferimento alla tutela dell’ambiente, alla promozione del territorio, allo sviluppo locale, tutto all’insegna della trasparenza amministrativa”.

Si tratta di un risultato prestigioso, - commenta con soddisfazione Migliorini - la dimostrazione che le idee, quando sanno essere vincenti, riescono ad essere più efficaci anche delle tanto sospirate risorse economiche. È gratificante essere considerati come un modello di sviluppo del territorio, rivolto alla tutela dell’ambiente, al ridotto consumo di suolo, alla tutela della biodiversità, al risparmio energetico, all'edilizia scolastica green, ecc.. E ancora di più se questo risultato può dirsi un traguardo di tutti, ottenuto attraverso un costante lavoro di squadra che ha visto insieme amministrazione, uffici comunali, cittadini, associazioni di volontariato e associazioni di categoria del territorio (queste ultime impegnate in particolare nella promozione dei nostri prodotti: olio, vino, miele, mele, ecc.)”.

La cerimonia di premiazione vedrà la presenza del presidente Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, del sindaco di Roma Virginia Raggi, del sindaco di Pollica Stefano Pisani, del presidente di Legambiente Stefano Ciafani, e di Giuseppe Orefice, componente del Comitato esecutivo Slow Food Italia.