In TV

A Reazione a Catena tre ragazzi di Treviso, ecco il "Trio degli Anelli"

La sfida di Simone, Federico e Enrico nel quiz show estivo di Rai 1

A Reazione a Catena tre ragazzi di Treviso, ecco il "Trio degli Anelli"
Pubblicato:
Aggiornato:

Tre ragazzi di Treviso hanno partecipato al quiz show estivo di Rai Uno, Reazione a Catena - che in questa stagione ha visto il ritorno di Pino Insegno alla conduzione.

Tre ragazzi di Treviso a Reazione a Catena

Reazione a Catena - L'Intesa Vincente è il quiz show estivo di Rai 1, in cui due squadre, ciascuna formata da tre giocatori, si affrontano in una serie di prove in cui devono mettere alla prova la propria conoscenza. L'obiettivo finale è risolvere la reazione a catena conclusiva per vincere il montepremi accumulato durante il gioco.

Nella puntata di mercoledì 19 giugno 2024, a sfidare le campionesse in carica Le Specialiste, squadra formata da Eleonora, Noemi e Dominga, sono stati tre giovani di Treviso Simone, Federico ed Enrico, che si presentano come il Trio degli Anelli.

A spiegare la scelta del nome della squadra è stato Federico:

"Oltre ad essere fan della trilogia del Signore degli Anelli, il nostro nome è dovuto a una situazione matrimoniale che ci lega. Enrico è stato il mio compare di matrimonio e io il suo, Simone non è sposato ma insieme ad Enrico ha fatto da compare a un altro nostro amico".

"Ragazzi, Beautiful in confronto a voi è Cenerentola", commenta Pino Insegno facendo riferimento alla celebre Soap Opera.

Simone, Federico e Enrico

La partita del Trio degli Anelli

La prima sfida della partita è "Caccia alla Parola", l'obiettivo è quello di riuscire a indovinare una parola nascosta che viene rivelata progressivamente, lettera per lettera, in ordine casuale. In questo gioco, ciascuno dei tre concorrenti di entrambe le squadre ha a disposizione un pulsante per prenotarsi e rispondere.

Caccia alla parola

La prima sfida è dominata da Le specialiste, il Trio degli Anelli riesce a indovinare solo la terza parola "Ridondante". La sfida termina con un montepremi di 10mila euro per le campionesse e 2mila euro per i trevigiani.

Il Trio degli Anelli rimonta con la seconda sfida, la "Catena musicale", che consiste nell'indovinare una sequenza di sette parole collegate da relazioni linguistiche o associative, partendo da una parola iniziale data. Ogni parola ha note musicali associate che, ascoltate in ordine, formano una melodia di una canzone famosa. I concorrenti devono completare la sequenza indovinando le parole nascoste e poi identificare il brano musicale. Le soluzioni devono corrispondere esattamente a quelle stabilite dagli autori del programma.

In questo gioco i ragazzi trevigiani hanno indovinato entrambe le catene musicali, portando il montepremi a 32mila euro grazie a "Una splendida giornata" di Vasco Rossi e a "La isla bonita" di Madonna, superando Le specialiste.

La catena musicale

Nel terzo gioco il "Quando, dove, come, perché" (il cui obiettivo è indovinare a cosa si riferisce una serie di quattro affermazioni, chiamata "quartina", che progressivamente descrive un oggetto, una persona, un evento o altro, identificabile con un sostantivo o una locuzione)   dominano le campionesse in carica, ma è ancora in vantaggio il Trio degli Anelli.

Le specialiste sorpassano il Trio nel "Quattro per una", in cui ogni frase nasconde una parola misteriosa. Le ragazze totalizzano un montepremi di 34mila euro contro i 32mila dei trevigiani.

Il Trio degli Anelli vola con la sfida "Una tira l'altra". Il gioco si basa su una sequenza di sette parole, come nel gioco "La catena musicale". Tuttavia, in questo caso, la prima e l'ultima parola della sequenza sono date fin dall'inizio, mentre le cinque parole intermedie rimangono nascoste. L'obiettivo del gioco è completare la sequenza indovinando una alla volta le parole nascoste, procedendo sempre da una parola nota a quella nascosta successiva.

I ragazzi trevigiani riescono a totalizzare un montepremi di 98mila euro contro i 43mila della Specialiste e volano all'Intesa Vincente.

L'Intesa Vincente e le polemiche contro Le specialiste

L'ultima sfida prima del gioco finale è "L'intesa vincente". In questo gioco le due squadre si sfidano direttamente. L'obiettivo è far indovinare a un compagno di squadra (l'"indovino") una serie di parole nascoste. Gli altri due membri della squadra (i "suggeritori") conoscono la parola nascosta e devono formulare una domanda in italiano, alternandosi nel pronunciare una parola ciascuno.

La prima squadra a giocare è quella delle campionesse in carica, che riescono a indovinare 8 parole in totale.

Dopo è il turno del Trio degli Anelli. E' Federico a dover individuare la parola, mentre Enrico e Simone devono formulare la domanda. I tre totalizzano solo 7 parole e automaticamente sono fuori dal gioco.

L'intesa vincente

Tocca quindi alle Specialiste indovinare la parola dell'ultimo gioco "Reazione a Catena", e proprio grazie a quest'ultima sfida le tre riescono a vincere 40.500 euro.

Ma sui social monta la polemica. Molti utenti infatti, nel gioco decisivo dell'Intesa Vincente, infatti hanno notato la tendenza delle campionesse a fare "il telegramma" cioè a omettere articoli e preposizioni per risparmiare tempo, una pratica vietata dal regolamento. Ma non solo, secondo molti le parole da indovinare nell'ultimo gioco erano troppo semplici.

"Onestamente il programma con queste tre tizie sembra solo una recita, non un gioco televisivo", ha commentato un utente su Twitter.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali