Mobilità sostenibile

A Treviso la prima tappa del tour nazionale della mobilità green

Per due giorni, il centro storico, le piazze e i bastioni della città veneta saranno il palcoscenico di quanto di meglio la mobilità elettrica può offrire in ogni sua espressione.

A Treviso la prima tappa del tour nazionale della mobilità green
Attualità Treviso, 31 Agosto 2021 ore 23:22

Sostenibilità ambientale, sicurezza, formazione, innovazione, attività sul territorio. Sono questi i principali motori
di "Go smart go green", il primo tour nazionale dedicato alle tematiche di mobilità green a 360° con l’obiettivo di
promuovere l’uso in totale sicurezza di un mezzo elettrico nei centri cittadini sin dalla giovane età grazie alla presenza del settore tecnico della Federazione Motociclistica Italiana FMI e delle principali Case che metteranno a disposizione i loro mezzi per i test ride e per apprendere le nozioni di guida sicura guidati dai tecnici federali FMI.

3 foto Sfoglia la gallery

La prima tappa del tour nazionale

La prima tappa di questo tour nazionale che si estenderà anche a tutto il 2022, partirà proprio da Treviso il 25-26
settembre prossimo. Per due giorni, il centro storico, le piazze e i bastioni della città veneta saranno il palcoscenico di quanto di meglio la mobilità elettrica può offrire in ogni sua espressione: funzionale, ludica o lavorativa. Dalle biciclette e i monopattini, alle motociclette, le auto e i quadricicli elettrici. Grazie al Patrocinio della Regione Veneto, del Comune di Treviso, della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, e della Federazione Motociclistica Italiana, l’evento, ad ingresso gratuito, sarà rivolto a tutta la popolazione. Le mura storiche di Treviso, che circondano la città per quasi 4 km, ospiteranno l’Eco Village. L’apertura della manifestazione è prevista per le ore 10 di sabato 25 settembre.

Gli espositori

Tanti gli espositori, eccellenze italiane e non solo, della mobilità green che coloreranno l’Eco Village presso le Mura
di Treviso. I Bastioni San Marco e Piazzale Burchiellati Est saranno il fulcro delle attività per i test drive, le attività formative con i tecnici federali e la mototerapia in collaborazione con Remoove Srl che offre servizi di innovazione sociale, progettazione, formazione, consulenza e mezzi di trasporto per il benessere delle persone, la mobilità ed il turismo inclusivi. Remoove per l’occasione metterà a disposizione le innovative triciclette elettriche Van Raam per il trasporto di persone con disabilità.

Le aree espositive si divideranno tra le due e quattro ruote.

Piazzale Burchiellati sarà per la giornata di domenica il cuore della scuola formativa FMI con un’area test e attività
dedicate alle motociclette elettriche, dalle minimoto, agli scooter, alle moto, mentre l’off-road elettrico troverà la sua
massima espressione in un percorso riservato al fuoristrada presso il Bastione San Marco. Sempre in Piazzale Burchiellati l’area test E-bike per le biciclette elettriche e i monopattini, mentre nell’area di piazza
Matteotti, adiacente a piazza del Grano (area espositiva) sarà disponibile per auto e quadricicli elettrici.
“Tutte le iniziative che puntano a migliorare la sostenibilità, come in questo caso nel campo della mobilità green, sono da supportare” – ha dichiarato Luca Zaia, Presidente della Regione del Veneto. “In Veneto abbiamo iniziato infatti a costruire un nuovo modello di sviluppo che si basa sulla sostenibilità in tutte le sue declinazioni. Con “sviluppo sostenibile” intendo la scelta di incentivare una crescita del benessere della comunità che guarda alle future generazioni, toccando gli ambiti economico, sociale e ambientale. La mobilità sostenibile ne è parte integrante. Quindi ben venga l’iniziativa proposta per incentivare l’utilizzo di mezzi eco-compatibili anche in contesti urbani”.