Prodotti richiamati

Crackers trevigiani ritirati dal mercato

In entrambi i casi si tratta di prodotti commercializzati da Lidl Italia s.r.l. mentre il produttore è la Nuova Industria Biscotti Crich SpA.

Crackers trevigiani ritirati dal mercato
Attualità Treviso, 16 Agosto 2021 ore 17:48

Sono stati ritirati dal mercato alcuni lotti di crackers prodotti in provincia di Treviso.

Crackers ritirati dal mercato

Sul sito del ministero della salute è stato pubblicato un nuovo avviso relativo a richiami di prodotti alimentari. Tra i vari prodotti ritirati dal commercio compaiono anche un paio di lotti dei Crackers salati e dei Crackers integrali di Certossa, prodotti a Zenson di Piave, a causa di un rischio fisico, ovvero la possibile presenza di corpi estranei.

In entrambi i casi si tratta di prodotti commercializzati da Lidl Italia s.r.l. mentre il produttore è la Nuova Industria Biscotti Crich SpA, con sede dello stabilimento in via Alcide De Gasperi 11 a Zenson di Piave, provincia di Treviso.

I lotti

Queste le denominazioni di vendita, i lotti di produzione, la data di scadenza e l’unità di vendita:

Crackers salati senza granelli di sale in superficie: numero di lotto 6031, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 22 luglio 2022 e unità di vendita rappresentata dalla confezione da 500 grammi Crackers integrali: numero di lotto 6011, data di scadenza o termine minimo di conservazione del 20 luglio 2022, unità di vendita rappresentata dalla confezione da 500 grammi.