Attualità
Maxi cluster

Focolai Covid al rientro dalle ferie nei Paesi balcanici, i positivi salgono a 216: tre sono in terapia intensiva

La maggior parte delle positività si è registrata nel Distretto Pieve di Soligo, con 71 casi, seguita da Asolo con 37 e Treviso con 27

Focolai Covid al rientro dalle ferie nei Paesi balcanici, i positivi salgono a 216: tre sono in terapia intensiva
Attualità Conegliano e Valdobbiadene, 26 Agosto 2021 ore 16:04

Tredici i ricoverati, nessuno era vaccinato. L'appello del direttore generale dell'Ulss2, Francesco Benazzi.

Focolai Covid al rientro dalle ferie nei Paesi balcanici

Sono saliti a 135 i cittadini della Macedonia del Nord risultati positivi al Covid al rientro dalle ferie nel loro Paese. Tra questi 13, tutti non vaccinati, sono ricoverati negli ospedali di Treviso, Conegliano e Vittorio Veneto. Tre si trovano attualmente in Terapia Intensiva.

Il range di età dei ricoverati va da 27 anni a 72 anni. La maggior parte delle positività si è registrata nel Distretto Pieve di Soligo, con 71 casi, seguita da Asolo con 37 e Treviso con 27. Ai 135 macedoni attualmente positivi vanno ad aggiungersi, nell’ambito dei cluster riconducibili alle ferie trascorse nei Paesi dell’Area balcanica, 52 positivi tra coloro che sono rientrati dal Kosovo e 29 albanesi di rientro dal loro Paese, per un totale di 216 casi.

"Si ricorda che il rientro da tutti e tre questi Paesi, come per tutti i paesi del gruppo D dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 29 luglio 2021 (Albania, Arabia Saudita, Armenia, Australia, Azerbaigian,  Bosnia ed  Erzegovina,  Brunei,  Emirati  Arabi  Uniti,   Giordania,  Libano, Kosovo,  Moldavia, Montenegro,  Nuova  Zelanda, Qatar, Regno Unito di Gran Bretagna  e  Irlanda del  nord, Repubblica di Corea, Repubblica di Macedonia del Nord, Serbia, Singapore, Ucraina, Taiwan, Regioni amministrative speciali di Hong Kong e di Macao) prevede:

L'appello del direttore Benazzi

Il direttore generale, Francesco Benazzi, rinnova l’appello a rispettare, a tutela della salute propria, dei familiari e della comunità, le misure previste per i rientri dalle ferie:

“Rinnovo l’invito, a tutti coloro che sono rientrati recentemente da vacanze nel corso delle quali non hanno osservata le consuete raccomandazioni (distanziamento, mascherina, igiene delle mani) di rispettare al rientro le misure previste, onde evitare di far aumentare in modo esponenziale i contagi con tutti i rischi che ne conseguono. Li invito, in particolare, a sottoporsi al tampone che potrà essere effettuato gratuitamente in uno dei Covid Point Ulss 2”.