Menu
Cerca
Castelfranco Veneto

Il parco rischia di diventare un parcheggio, dopo il flash mob scatta la raccolta firme

La coalizione Castelfranco Merita a sostegno di un gruppo di mamme per salvare l'area verde "Marinai d'Italia" in via Redipuglia.

Il parco rischia di diventare un parcheggio, dopo il flash mob scatta la raccolta firme
Attualità Castelfranco, 21 Aprile 2021 ore 08:21

“Salviamo il Parco ‘Marinai d’Italia’ di via Redipuglia”. L’appello del Centrosinistra castellano che lancia una petizione.

Il parco rischia di diventare un parcheggio

“Il parco di Via Redipuglia ‘Marinai d’Italia’ è il più centrale ed il più frequentato di Castelfranco Veneto. Non può essere trasformato in parcheggio, come previsto nel progetto della nuova piscina presentato dall’Amministrazione comunale”.

Così esordisce l’appello della Coalizione di Centrosinistra, Castelfranco Merita, in merito al progetto legato alla nuova piscina nella Città del Giorgione.

“Invece va valorizzato e reso accessibile a tutti – prosegue il testo della petizione, a firma del referente Sebastiano Sartoretto – L’inquinamento non è solo ambientale ma anche sociale. Ci vogliono spazi verdi che possano essere oasi per l’intera comunità. I parchi sono un bene prezioso che non va eliminato. Ora tocca a noi proteggerlo, facciamolo per il nostro bene!”.

Di qui l’invito a firmare la sottoscrizione.

“Stiamo sostenendo un gruppo di mamme contrarie alla trasformazione del Parco in un parcheggio, con diverse azioni. Per iniziativa dei Verdi della Castellana, cui ha aderito tutta la Coalizione Castelfranco Merita, domenica scorsa si è tenuto nel parco il flash mob, cui ha partecipato oltre un centinaio di persone. Si è risposto all’invito “Uniamoci tutti, in un gesto di protezione verso questo Parco, bimbi, genitori, nonni e tutte le persone che per 50 anni si sono sentite protette e ristorate, a loro volta, all’ombra di questi alberi.” L’azione di tutela del parco ora continua con la petizione”.

Ecco il link della petizione, se siete interessati a firmare: http://chng.it/WnbCgsBC