Attualità
Treviso

Iniziato l'iter per la totale riqualificazione delle scuole "Stefanini"

Sono 3.8 i milioni stanziati dal Comune di Treviso grazie al costante monitoraggio del Bilancio. Lavori al via nel 2022.

Iniziato l'iter per la totale riqualificazione delle scuole "Stefanini"
Attualità Treviso, 21 Settembre 2021 ore 19:04

È iniziato l’iter per il restauro completo della scuola primaria di secondo grado “Luigi Stefanini”. Il Comune di Treviso ha stanziato 3.8 milioni per l’intervento grazie alle risorse recuperate dal settore bilancio attraverso il costante monitoraggio dei conti pubblici. La riqualificazione dell’edificio scolastico avrà un costo totale di 6.8 milioni, comprensivi dei 3 ottenuti dal Ministero che aveva premiato la bontà del progetto, adeguato ai più recenti
standard architettonici e di sostenibilità ambientale.

Cantieri aperti nel 2022

Il progetto esecutivo verrà portato a termine entro il 2021 mentre il cantiere aprirà nel secondo semestre del 2022. Gli alunni in alcuni spazi che l’Amministrazione sta individuando nel territorio comunale per garantire il regolare svolgimento delle lezioni anziché in moduli prefabbricati. Il progetto prevede la totale riqualificazione: inoltre, le due palestrine attualmente presenti verranno demolite e al loro posto verrà edificato un nuovo spazio regolare per l’attività sportiva.

Uno dei più importanti interventi di edilizia scolastica

«L’emergenza Covid ha messo a dura prova gli enti locali», osserva l’assessore al Bilancio del Comune di Treviso, Christian Schiavon. «Tuttavia, grazie al costante monitoraggio del bilancio e ad una gestione oculata delle risorse si è riusciti a programmare gli investimenti. L’intervento alle Stefanini era prioritario e siamo riusciti, grazie a questo stanziamento e ai 3 milioni in arrivo dal Ministero, a definire un’importante opera pubblica per i nostri
ragazzi». «I lavori dureranno circa 2 anni e comporteranno la ristrutturazione completa delle scuole», afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese. «Grazie alle risorse reperite dal nostro settore Bilancio sarà possibile garantire un intervento strutturale, in grado comunque di preservare le caratteristiche delle facciate a vista opera dell’architetto Tramontini, esempio di architettura del ‘900, oltre all’auditorium. Questo intervento di edilizia scolastica è il più importante degli ultimi 20 anni».