Lavoro

La Novation Tech di Montebelluna inaugura due nuovi reparti e cerca lavoratori

L'azienda, leader nella lavorazione della fibra di carbonio, ha investito in nuove tecnologie come le stampanti 3D di ultima generazione.

La Novation Tech di Montebelluna inaugura due nuovi reparti e cerca lavoratori
Attualità Montebelluna, 17 Luglio 2021 ore 09:15

Inaugurati ieri, venerdì 16 luglio, due nuovi reparti nel quartier generale della Novation Tech di Montebelluna, azienda leader nella lavorazione della fibra di carbonio, in particolare per i grandi marchi nazionali e internazionali dell’automotive.

Stampanti 3D e verniciatura

Divisione stampa 3D e verniciatura: due lavorazioni molto diverse accomunate dall’investimento in tecnologie di alto livello e dal fatto di essere state introdotte a seguito di nuove richieste da parte dei clienti, che nel caso di Novation Tech sono prima di tutto i grandi marchi dell’automotive mondiale. “Dalla seconda metà del 2020 – spiega l'amministratore delegato Businaro - abbiamo visto che per ripartire davvero era necessario essere ancora più veloci e performanti rispetto ai nostri standard, che già erano altissimi (Novation Tech lavora h24/7 su previsioni di ordinativi settimanali). Il mondo dei materiali compositi sta vivendo un periodo di grande innovazione, soprattutto legato alla stampa 3D, e questo ha fatto sì che ci venissero richiesti nuovi tipi di lavorazione”. Il 3D Print Center di Novation Tech rappresenterà un’eccellenza nel panorama manifatturiero veneto: quattro modelli di stampanti 3D tra i migliori sul mercato, che potranno realizzare parti meccaniche di grande resistenza con materiali come fibra di vetro, di carbonio o di kevlar, oppure con materiali come il PEEK, un tecnopolimero super resistente ad usura e calore che in molte situazioni viene scelto per sostituire i metalli.

Fatturato in crescita e nuovi posti di lavoro

Dopo aver chiuso il 2020 con un fatturato superiore ai 55 milioni di euro, sostanzialmente in linea con il 2019, il 2021 è ripartito di slancio: a fine giugno la produzione ha raggiunto i 35 milioni di euro, +31% rispetto all’anno scorso. A chiusura, l’A.D., Luca Businaro precisa: “Questa nuova operazione, oltre ad essere un grande investimento sul territorio, consentirà di aumentare l’occupazione: ai 340 dipendenti già presenti, si aggiungeranno presto altre 25 persone.”

Una crescita che guarda al territorio

Alla cerimonia era presente anche l'assessore regionale al lavoro, all’istruzione e alla formazione del Veneto,
Elena Donazzan, che ha affermato: “La Novation Tech di Montebelluna è un’azienda che funziona e che cresce, che sta creando valore e nuovi posti di lavoro. Luca Businaro si è dimostrato un imprenditore capace e lungimirante: ha saputo accompagnare questa realtà a triplicare il proprio fatturato in soli 4 anni, raddoppiando la forza lavoro con l’assunzione di 180 nuovi dipendenti. Una crescita che guarda al territorio, e che passa dal rafforzamento di una filiera corta che la pandemia ci ha insegnato ad apprezzare sempre più, per metterci al riparo dalle fibrillazioni dei mercati e da ciò che accade nel mondo”.