Attualità
Il taglio del nastro

Video e foto del maxi hub vaccinale della Marca. Zaia: “Qui fino a 10mila dosi”

La struttura è stata donata da Bruno Zago, imprenditore veneto “illuminato”. Accoglierà un centinaio di operatori per turno con un’attività vaccinale iniziale di 4mila dosi al giorno estendibile fino a 8mila.

Attualità Treviso, 10 Maggio 2021 ore 11:45

di Alessandro Lanza e Alessandro Di Mise

Un vero e proprio hub da 4mila vaccini al giorno (estendibile fino a 8mila, ma per Zaia si può arrivare anche a 10mila), che strizza l'occhio all'ecologia (con le postazioni realizzate in cartone riciclato) e che vuole offrire il massimo comfort ai cittadini. Al taglio del nastro di oggi, lunedì 10 maggio 2021, c'era anche il Governatore del Veneto e il direttore generale della Ulss 2.

Video e foto del maxi hub vaccinale della Marca. Zaia: “Qui fino a 10mila dosi”

E' stato inaugurato oggi, lunedì 10 maggio 2021, dal Governatore del Veneto Luca Zaia il nuovo hub vaccinale della Marca. La struttura sarà operativa da mercoledì 12 maggio: collocata al "Polo Faery" di Castrette di Villorba (ex Maber), rinnovato in tempi record nella sua caratteristica architettura per trasformarlo nell'hub vaccinale dell'Ulss 2.

Lo stabile, di proprietà di Progest Spa, è stato gratuitamente concesso dal presidente Bruno Zago all'Azienda sanitaria trevigiana. Accoglierà un centinaio di operatori per turno con un'attività vaccinale iniziale di 4mila dosi al giorno estendibile fino a 8mila.

La struttura ha una superficie di 5700 metri quadri con la possibilità di raddoppio. Notevole anche lo spazio adibito a parcheggio, con una possibilità di ospitare fino a circa 350 auto.

Particolare attenzione, nel restyling degli spazi, è stata dedicata sia al comfort degli utenti (sedute confortevoli e distanziate, climatizzazione, distributori automatici di bevande) sia alla tutela dell'ambiente: tutte le postazioni operative sono state create e realizzate con cartone riciclato.

Ad abbellire la sede una serie di grandi poster con alcuni dei migliori scorsi del Veneto. All'ingresso un messaggio di benvenuto fornirà tutte le necessarie indicazioni agli utenti in italiano e in inglese.

C'è grande attesa, dunque, per l'entrata a regime del nuovo hub appena inaugurato. Ed è stato proprio il Governatore Zaia, soddisfatto, a dare un quadro su quelle che sono le aspettative della Regione per il centro vaccinale.

"Qui vogliamo arrivare a 10mila dosi - ha spiegato Zaia - il 52% dei 50-59 si sono già prenotati è iniziata ufficialmente la fase di convivenza con virus", parole che si sommano a quelle del direttore generale della Ulss 2, sulla stessa lunghezza d'onda del presidente Zaia: "Speriamo diventi un hub di riferimento per tutto il Veneto - ha dichiarato Benazzi - Vaccineremo anche a ore tarde".

3 foto Sfoglia la gallery

L'attività

L'hub di Villorba accorperà l'attività attualmente svolta nei tre centri vaccinali collocati rispettivamente a Villorba, ex dogana di Treviso e Lughignano di Casale, che cesseranno l'attività domani, martedì 11 maggio. All'avvio dell'attività è prevista l'esecuzione di 4mila vaccini al giorno. Operativi per ogni turno di lavoro, circa cento persone tra medici, infermieri, assistenti sanitari, personale amministrativo, personale dell'Esercito, volontari della Protezione civile e del Rotary Club.

Le aree del percorso vaccinale sono così distinte: sala di accesso e di attesa, 250 posti a sedere; accettazione: 14 postazioni; anamnesi: 25 postazioni; box vaccinali: 15. Sala osservazione post vaccinale da 250 posti a sedere. Ambulatorio si primo soccorso per la gestione di eventuali emergenze.

7 foto Sfoglia la gallery