Attualità
Cluster sportivi

Mezza squadra con il Covid, il presidente farmacista fa gli "straordinari" con i tamponi

Succede tra gli Allievi della Follinese, dieci giovani calciatori sono risultati positivi. Piccoli focolai in una dozzina di squadre di vari sport nella Marca.

Mezza squadra con il Covid, il presidente farmacista fa gli "straordinari" con i tamponi
Attualità Vittorio Veneto, 15 Novembre 2021 ore 15:21

Mezza squadra positiva al Covid tra gli Allievi della Follinese. Sono una dozzina le formazioni dello sport giovanile della Marca con piccoli focolai tra i ragazzi.

Mezza squadra con il Covid

Su una rosa di una ventina di giovani calciatori, la metà ha il Covid: l'ultima conferma proprio ieri, domenica 14 novembre 2021 con l'ennesima positività. Succede tra gli allievi della Follinese, ragazzi di età compresa tra 15 e i 16 anni. In dieci sono stati contagiati, due sono ora in attesa di responso (e ci sono anche due dirigente ammalati).

Un cluster in piena regola nel mondo dello sport giovanile, dove si stanno registrando diversi piccoli focolai tra le varie squadre: per la precisione dodici quelli individuati sinora (9 di calcio, una di pallavolo, una di judo e un’altra di nuoto). Ma ci sono anche due oratori.

Complice la promiscuità degli spogliatoi, luoghi chiusi dove diventa più difficile osservare alcune misure basilari di prevenzione, i contagi dilagano. Per fortuna, nella maggior parte dei casi, contagi asintomatici o con pochi sintomi. Nessuno è grave.

La prima positività alla Follinese settimana scorsa, che subito fatto sospendere allenamenti facendo scattare i controlli. Il presidente della società, Mimmo D'Agostino, è anche farmacista: ieri ha fatto gli straordinari per effettuare tamponi rapidi a raffica. Nel frattempo per tutti partite sospese e stop al campionato per almeno un mese.