Attualità
Cultura

Premio Giorgione Castelfranco, tutte le foto della serata finale: ecco i vincitori

Sabato sera al Teatro Accademico l'atto finale della kermesse letteraria.

Premio Giorgione Castelfranco, tutte le foto della serata finale: ecco i vincitori
Attualità Castelfranco, 11 Aprile 2022 ore 14:49

Sabato sera la serata finale del Premio letterario Giorgione al Teatro Accademico. Tutte le foto della serata.

Premio Giorgione Castelfranco, tutte le foto della serata finale: ecco i vincitori

Il Premio Letterario Nazionale Giorgione, inizialmente, nasce in Prima Edizione nel 2016 con il nome Premio Letterario Nazionale “Prunola”, come sponsor principale: Prunola da cui ovviamente prende il nome, come il Premio Strega che per l’appunto prende il nome dal liquore Strega. Il nome e l'origine di "Prunola" si ispira al distillato di prugne selvatiche che già nell'Ottocento veniva preparato nelle campagne che circondano Castelfranco Veneto.

A metà del Novecento raggiunge il picco massimo della sua popolarità e la famosa bottiglia dall'etichetta gialla "co' 'a carossa" è presente praticamente in ogni casa, divenendo il liquore per antonomasia della città murata. Il grande successo nasce dalla doppia anima di liquore aromatico e asciutto: pur risaltando alla bocca i sapori di prugna e mandorla, il palato rimane "pulito", rendendo Prunola apprezzabile sia da chi predilige prodotti dolci sia da chi sceglie liquori più secchi. Estremamente versatile, è ottima nel caffè come nel tè caldo, liscia, nei cocktail o semplicemente usata come aroma per dolci.

La storia di questo Premio nasce da un'idea di Alessandro Coppo, in collaborazione con Panda Edizioni nella persona del suo titolare Andrea Tralli. Supportati dall'Associazione "Dentro al Centro", trova un appoggio e un'aspettativa sempre maggiori nella società letteraria castellana e italiana. È garantito al 100% anti-marchette, e si pone come punto di riferimento e occasione culturale per premiare opere effettivamente meritevoli, che abbiano poi il giusto riscontro anche nei gusti del pubblico. Il Premio Letterario Prunola si pone come punto di riferimento in primo luogo per la narrativa edita e inedita, poi per le raccolte di poesie inedite e infine per i racconti degli alunni delle classi 3a, 4a e 5a superiore. Indubbiamente un Premio Letterario fuori dagli schemi.

Finalisti e giuria

Dal 2016 - 1° edizione - al 2019, 4° edizione, ha mantenuto il nome di Premio Prunola, nel 2020, 5° edizione Premio Giorgione Prunola, per arrivare ad oggi, nel 2022: 6° edizione Premio Giorgione. I giurati del Premio Giorgione 2022

  • Cristiano Brion
  • Alessandro Coppo
  • Paolo Di Paolo
  • Valter Garatti
  • Roberta Garbuio
  • Fanni Guidolin
  • Marina Martelli
  • François Morlupi
  • Lidia Daniela Sparacino
  • Andrea Tralli

Finalisti della 6° Edizione Premio Giorgione Anno 2022:

Tutti i finalisti hanno ricevuto hanno ricevuto un attestato di partecipazione e di raggiungimento della selezione finale nelle rispettive categorie.

Sezione inediti: Angela Flori – Se puoi, vieni a baciarmi quando torni; Barbara Laurenzi – Ma il cielo è sempre più blu; Fabio Mongardi – Le carezze dei lampi; Corrado Pinosio – Il corrotto; Martino Savorani – Verso sud; Walter Serra – Il distacco; Oreste Toma – La bella donna; Rodolfo Vettorello – Il lungo viaggio; Dario Zanzani ed Elvira Bevilacqua – Componimento a due voci.

Sezione PandaNoir: Santo Lombino – Né luna né santi (Navarra); Giovanni Maria Pedrani – Delitto al premio letterario (Il Ciliegio); Guergana Radeva – Preghiera di sangue (IoScrittore); Lucia Serraca – Salmo XXIV (Le Mezzelane); Ivano Scorzato – I segreti di Prà del giglio (Amazon); Nicola Verde – Mastro Titta e l'accusa del sangue (Fratelli Frilli); Francesca Violi –Sulla riva (Elliot); Heman Zed – Zodiaco street food (Neo).

Sezione Editi: Andrea Andorivir – Fantasmi a Portogreco (Nulla Die); Valeria Bastiani – Guardami negli occhi e dimmi cosa vedi (Marco Serra Tarantola); Anonimo Belumat – La fabulosa historia di messer Toni Padèle (Cleup); Michele Benetello – Maida Vale (Ronzani); Antonio Bonagura – Un appassionato disincanto (Graus); Giankarim De Caro – Chianchieri (Navarra); Daria De Pellegrini – In assenza di Milena (MUP); Cristiano Parafioriti – Invictus (Youcanprint); Lisa Parro – Il nastro rosso (Alba); Amilcare Simonazzi – Astrid e l'appuntato (Giovane Holden)

La 6° Edizione de “Il Premio Letterario Giorgione” dello 09 Aprile 2022 ha il Patrocinio della Provincia di Treviso e Città di Castelfranco Veneto - Assessorato alla Cultura, Biblioteca, Museo, Teatro ed è supportata da Panda Edizoni, Bistrò San Giustino, Associazione Dentro al Centro, Fideuram, Franchetto, La Torre Flower Shop, Fraccaro Spumadoro, Mazzolada Vini e si è svolto presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto.

La serata delle premiazioni

La serata inizia con un’apertura di Alessandro Coppo ed Andrea Tralli che invitano sul palco per l’intro della manifestazione il Primo Cittadino Stefano Marcon; la Vice Sindaco ed Assessore al Commercio: Marica Galante; l’Assessore alla Cultura: Maria Garbuio. A seguire entra la Giuria e vengono presentati singolarmente tutti giurati. Con l’inizio della serata vengono premiate le vincitrici della 5° edizione Premio Giorgione Prunola svoltasi nel 2020, in quanto, causa Covid non è stato possibile effettuare la premiazione in presenza ed in oltre la 6° edizione nel 2021 non è stato possibile effettuarla facendola slittare a quest’anno; Andrea Tralli consegna il Premio Speciale Giacomo Massarotto a Lidia Daniela Sparacino per l’inedito “Terranova”, e proclama Vincitrice Marina Martelli con “Le cose a metà” entrambe per la Sezione Romanzi Inediti.

Prima di iniziare con la premiazione, viene messo in visione un video girato e mandato appositamente per questa edizione del Premio Giorgione di Francois Morlupi che per impegni professionali non ha potuto partecipare. Morlupi la scorsa edizione ha vinto il primo premio della Sezione PandaNoir editi con il libro “Formule mortali” (Edizioni Croce), diventando nel periodo di lockdown uno degli scrittori più letti in Italia e nel mondo vincendo il premio più ambito dagli scrittori lo “Scerbanenco”. Morlupi ringrazia Andrea Tralli ed Alessandro Coppo per averlo selezionato come giurato, dichiarando che il Premio Giorgione gli ha portato MOLTA fortuna e che è uno dei migliori premi italiani per gli scrittori ed il prossino anno spera di riuscire a parteciparvi nuovamente ma non da giurato ma bensì, nuovamente come concorrente. La serata continua con la premiazione dei vincitori.

La premiazione si svolge per sezioni, per ognuna c’è un giurato che si alza, va al leggio ed esegue una breve lettura del testo, chiama lo scrittore da premiare, mentre vi è un breve brano musicale durante la sua salita sul palco, consegna premio – targa – vino – fiori ed una breve intervista. Nelle Sezioni Inediti e PandaNoir vengono consegnate prima le Menzioni Onore e successivamente eletto il 1° Premio, mentre per la Sezione Editi si inizia con la premiazione del 3° Premio fino ad arrivare al 1° Premio.

Premiazione Sezione Inediti

Lettura di un estratto del libro “Le carezze del tempo” eseguito da Maria Rosa Salmi e subito dopo la giurata Sparacino chiama sul palco Fabio Mongardi per la consegna della Menzione Onore, targa, vino e fiori;

Lettura di un estratto del libro “Se puoi, vieni e baciami quando torni” eseguito da Leonardo Zanata e subito dopo la giurata Martelli chiama sul palco Angela Fiori per consegnare il 1° Premio composta da: 500€, targa, vino e fiori, contratto di pubblicazione con Panda Edizioni.

Si abbassano le luci e vi è un intramezzo musicale con un Tango: Vuevo al sur ballato da Fabio Gatto ed Elisa Lo Giudice della Scuola di Ballo “Senor Tango Castelfranco” e suonato dalla “Sean 4Teth” composto da ex studenti del Conservatorio Agostino Stefani di Castelfranco Veneto.

Premiazione Sezione PandaNoir

Lettura di un estratto del libro “Zodiaco Street Food” edizone Neo eseguita da Maria Elena Selva e subito dopo il giurato Cristiano Brion chiama sul palco Heman Zed per la consegna della Menzione Onore, targa, vino e fiori;

Lettura di un estratto del libro “Salmo XXIV” edizione Le Mezzelane eseguita da Maria Rosa Salmi e subito dopo la giurata Fanni Guidolin chiama sul palco Lucia Serracca per consegnare il 1° Premio composta da: 1000€, targa, vino e fiori.

Si abbassano le luci, intramezzo musicale con un Tango: Por una cabesa eseguito da Camilla Gatto ed Stefano Tartaglia: si apre il sipario con il “Salotto”, breve accenno alla storia di PandaNoir e Bistrò San Giustino con visione di foto in giro per il mondo. Presentazione di CFLegge (Castelfranco Legge), la Fiera del Libro che si terrà a settembre di quest’anno. Presentazione delle vallette: Neve Coppo e Nicole Cavarzan. Intramezzo musicale, con presentazione dell’orchestra.

Premiazione Sezione Editi

Lettura di un estratto del libro “Il nastro rosso” edizione Alba eseguita da Maria Elena Selva e subito dopo Andrea ed Alessandro chiamano sul palco Lisa Parro per consegnare il 3° Premio composta da: 500€, targa, vino e fiori ritirato dalla sorella.

Lettura di un estratto del libro “La fabulosa historia di messer Toni Padèle” edizione Cleup eseguita da Leonardo Zanata e subito dopo il giurato Maurizio Beccaro di Fideuram chiama sul palco Gregorio Piaia in arte Anonimo Belumat per consegnare il 2° Premio composta da: 1000€, targa, vino e fiori.

Lettura di un estratto del libro “Mai da Vale” edizione Ronzani eseguita da Maria Elena Selva e subito dopo Roberta Garbuio Assessore alla Cultura chiama sul palco Michele Benetello per consegnare il 1° Premio composta da: 2000€, targa, vino e fiori. Brano di chiusura, presentazione e infine i ringraziamenti agli sponsor.

60 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter