Attualità
Sanità

Prestigioso riconoscimento internazionale per il dottor Tringali, primario della Gastroenterologia di Conegliano

E’ stato infatti insignito del titolo onorario di “Fellow of Gastrointestinal Endoscopy” assegnato dalla Società di Endoscopia Digestiva Europea (ESGE).

Prestigioso riconoscimento internazionale per il dottor Tringali, primario della Gastroenterologia di Conegliano
Attualità Conegliano e Valdobbiadene, 03 Maggio 2022 ore 12:59

Il dottor Alberto Tringali, direttore della Gastroenterologia di Conegliano-Vittorio Veneto ha ricevuto, in occasione del congresso Europeo di endoscopia digestiva (ESGE days), svoltosi a Praga dal 28 al 30 aprile, un importante riconoscimento internazionale.

Prestigioso riconoscimento internazionale per il dottor Tringali, primario della Gastroenterologia di Conegliano

E’ stato infatti insignito del titolo onorario di “Fellow of Gastrointestinal Endoscopy” assegnato dalla Società di Endoscopia Digestiva Europea (ESGE) come riconoscimento dei significativi risultati professionali e della competenza dimostrata nel campo dell’endoscopia digestiva. Il riconoscimento, assegnato dopo aver valutato il servizio professionale, la ricerca, il ruolo nell’insegnamento e nella cura dei pazienti, è stato attribuito ad un totale di 40 medici europei che si sono distinti nel campo dell’endoscopia digestiva.

Nell’ambito dell’insegnamento, con il patrocinio dell’Ulss 2 e della Società di Endoscopia digestiva italiana (SIED) ed Europea (ESGE), si svolgerà a Conegliano un corso formativo di endoscopia digestiva di II livello sul ruolo dell’ERCP, che è una procedura essenziale nella palliazione dei tumori del pancreas e vie biliari e nella rimozione dei calcoli biliari.

“La formazione è alla base della crescita professionali dei futuri medici, ci prefiggiamo l’obiettivo - spiega Tringali - di far diventare l’ospedale di Conegliano un punto di riferimento non solo per i pazienti ma anche per i giovani medici desiderosi di imparare tecniche sempre più innovative ed efficienti per la cura dei pazienti”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter