Menu
Cerca
Vaccinazioni

Sabato 24 e domenica 25 aprile la seconda dose per i nati nel 1935 e 1936

Gli assistiti saranno convocati nelle cinque sedi operative tramite sms. E da lunedì prossimo attivo il drive in all'ex Dogana.

Sabato 24 e domenica 25 aprile la seconda dose per i nati nel 1935 e 1936
Attualità Treviso, 23 Aprile 2021 ore 07:45

Cinque le sedi cui, in base al comune di residenza, potranno accedere i nati nel 1935 e nel 1936, residenti in provincia di Treviso, già vaccinati con la prima dose di Pfizer o Moderna nei Vax Day.

Sabato 24 e domenica 25 aprile la seconda dose

I nati nel 1935 e nel 1936, residenti in provincia di Treviso, già vaccinati con la prima dose di Pfizer o Moderna nei Vax Day con accesso libero il 3 aprile e il 28 marzo, potranno accedere al richiamo della vaccinazione anti-Covid-19 senza prenotazione come di seguito indicato:

vaccini

Anche gli over 80 che non abbiano ancora avviato il ciclo vaccinale potranno recarsi in uno dei cinque Centri vaccinali attivi senza bisogno di prenotazione per la somministrazione della prima dose. I nati dal 1941 in giù potranno recarsi, a seconda del Comune di residenza, in una delle cinque sedi:

  • Ponte di Piave (Palasport Sara Anzanello, Via De Gasperi c/o Impianti Sportivi): per i residenti nell’Opitergino-Mottense (Oderzo, Cessalto, Chiarano, Cimadolmo, Fontanelle, Gorgo, Mansuè, Meduna, Motta, Ormelle, Ponte, Portobuffolè, San Polo e Salgareda)
  • Villorba (Bocciodromo): per i residenti nell’area di Treviso (Arcade, Breda di Piave, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Istrana, Maserada, Mogliano, Monastier, Morgano, Paese, Ponzano, Povegliano, Preganziol, Quinto, Roncade, San Biagio di Callalta, Silea, Spresiano, Treviso, Villorba, Zenson e Zero Branco)
  • Godega di Sant’Urbano (Campo Fiera): per i residenti nei Comuni dell’ex Ulss 7 (Cappella Maggiore, Cison di Valmarino, Codognè, Colle Umberto, Conegliano, Cordignano, Farra di Soligo, Follina, Fregona, Gaiarine, Godega, Mareno, Miane, Moriago della Battaglia, Orsago, Pieve di Soligo, Refrontolo, Revine Lago, San Fior, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Santa Lucia di Piave, Sarmede, Sernaglia, Susegana, Tarzo, Vazzola e Vittorio Veneto)
  • Vidor (Centro polifunzionale): per i residenti nei Comuni di Altivole, Asolo, Borso del Grappa, Caerano di San Marco, Castelcucco, Castello di Godego, Cavaso del Tomba, Cornuda, Crocetta del Montello, Fonte, Giavera, Maser, Monfumo, Montebelluna, Nervesa, Pieve del Grappa, Pederobba, Possagno, San Zenone degli Ezzelini, Segusino, Trevignano, Valdobbiadene, Vidor e Volpago del Montello)
  • Riese Pio X (Centro Culturale Casa Riese): per i residenti nei Comuni di Castelfranco Veneto, Altivole, Castello di Godego, Loria, Resana, Riese Pio X e Vedelago. Le persone che sono invitate a Riese Pio X erano state vaccinate nella giornata di sabato 3 aprile a Castelfranco Veneto.

“Gli interessati riceveranno un sms di convocazione, con indicati orario e sede di riferimento. Si ricorda che l’orario di accesso è stabilito, come in occasione della precedente vaccinazione, secondo il mese di nascita: i nati in gennaio saranno vaccinati dalle 8 alle 9, i nati in febbraio dalle 9 alle 10, i nati in marzo dalle 10 alle 11, e così a seguire. Nel caso di marito e moglie, entrambi nati nel 1935 o nel 1936, ma in due mesi diversi, potranno essere vaccinati insieme alla stessa ora. Coloro che, pur appartenendo alle classi indicate e con la prima dose effettuata nelle date indicate, non dovessero ricevere l’SMS di convocazione potranno presentarsi alla vaccinazione rispettando la convocazione per mese di nascita”.

Coloro che, invece, nei Vax Day suindicati, siano stati vaccinati con AstraZeneca, non devono presentarsi il 24 o il 25 aprile. Per loro il richiamo è previsto con un maggiore intervallo: saranno convocati tramite sms.

Punti vaccinali, drive in attivo da lunedì all’ex Dogana

Da lunedì 26 aprile sarà invece attivo un Punto vaccinale, in modalità drive in, all’ex Dogana di Treviso. Il Punto vaccinale dell’ex Dogana andrà a sostituire quello del Ca’ Foncello.

“La riduzione che abbiamo registrato nelle ultime settimane negli accessi ai Punti tampone – spiega il direttore generale, Francesco Benazzi – ci consente di passare a due le “linee di lavoro” presso il Covid Point di Treviso, più che sufficienti per far fronte alla domanda attuale, per far posto a due “linee di lavoro” del Vax Point. Lo spostamento all’ex Dogana ci consentirà di migliorare notevolmente il servizio all’utenza: gli spazi al Ca’ Foncello erano infatti ridotti, con tutti i limiti che ciò comporta nel caso di afflussi consistenti, mentre all’ex Dogana gli assistiti potranno attendere ed effettuare la vaccinazione comodamente seduti in auto”.