Attualità
Importante risposta

Sociale, le foto dell'inaugurazione di "Casa Aurora" a Lutrano di Fontanelle. Zaia: "Un vero modello"

Una soluzione residenziale per persone con disabilità, nella cornice della “Legge Dopo di Noi” che promuove l’autonomia abitativa di persone adulte con fragilità fisiche o psichiche.

Sociale, le foto dell'inaugurazione di "Casa Aurora" a Lutrano di Fontanelle. Zaia: "Un vero modello"
Attualità Oderzo e Motta, 22 Luglio 2022 ore 15:16

Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha inaugurato oggi, venerdì 22 luglio 2022, Casa Aurora a Lutrano di Fontanelle (Treviso).

Sociale, le foto dell'inaugurazione di "Casa Aurora" a Lutrano di Fontanelle

“La frase ‘dopo di noi’ racchiude un’ansia, una preoccupazione e un’inquietudine. Quella di genitori che hanno dei figli che hanno necessità di assistenza e si chiedono cosa accadrà dopo di loro. Noi continuiamo a investire su questo fronte e a sostenere queste realtà come Casa Aurora. Non è un ‘dopo di noi’ che guarda all’assistenza programmata ma a un vero percorso di vita autonoma e indipendente, con un progetto che mette al centro la persona”.

Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha inaugurato oggi, venerdì 22 luglio 2022, Casa Aurora a Lutrano di Fontanelle (Treviso). Una soluzione residenziale per persone con disabilità, nella cornice della “Legge Dopo di Noi” che promuove l’autonomia abitativa di persone adulte con fragilità fisiche o psichiche. Una “casa tra le case” che avrà 5 ospiti con disabilità differenti, frutto del progetto portato avanti dall’associazione “Oltre l’indifferenza”, presieduta da Mauro Vettorello, con il supporto tecnico e metodologico della Rete InterAgendo, la supervisione dell’Ulss 2 Marca Trevigiana e la partecipazione dei Comuni del territorio insieme ai loro Servizi Sociali, le associazioni di quartiere e altri gruppi e imprese locali.

La soluzione residenziale è dotata di servizi diurni e notturni che consentono una permanenza di tipo familiare. È priva di barriere architettoniche, con spazi pensati per le necessità di ogni ospite e un ampio giardino per la vita e le attività all’aperto. Gli ospiti saranno seguiti nelle loro esigenze da specifiche figure operative ed educative. Figure che li sosterranno nell’ottica di un progetto di autonomia della persona e sono in grado di fornire una risposta appropriata sia ai bisogni primari sia a quelli sociali.

“È un progetto che prima ancora ancora di dare una risposta alle esigenze delle famiglie, dà una dimensione della civiltà della nostra comunità – aggiunge il Presidente -. Distratti da altre notizie spesso non facciamo caso alla foresta silenziosa che cresce e che produce risultati come questo. Ringrazio il presidente Mauro Vettorello e tutti i volontari che si dedicano a questa realtà, tutte le istituzioni e gli sponsor che hanno contribuito. Un grazie con tutto il cuore lo meritano anche gli ospiti che sono il motore di questa magnifica realizzazione. La Regione è stata presente fino ad oggi ed è pronta a lavorare per tutte le nuove sfide che seguiranno questo progetto”.

Insieme al Governatore, all’inaugurazione erano presenti l’assessore regionale alla Sanità e alle Politiche sociali, Manuela Lanzarin, il sindaco di Fontanelle, Maurina Sessolo, il DG dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, Francesco Benazzi, la presidente della Conferenza dei Sindaci Ulss 2, Paola Roma, il presidente dell’Associazione Oltre l’Indifferenza, Mauro Vettorello, numerose autorità del territorio.

16 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter