Attualità
Treviso

Via il traffico pesante dalle Colline del Prosecco: mobilità leggera e green, firmato Protocollo d’intesa

L’idea di Coldiretti Treviso subito condivisa e supportata dal Comune di Valdobbiadene trova origine studiando altri territori Unesco.

Via il traffico pesante dalle Colline del Prosecco: mobilità leggera e green, firmato Protocollo d’intesa
Attualità Conegliano e Valdobbiadene, 20 Luglio 2022 ore 14:52

Un polo logistico in cui viene indirizzato il traffico pesante e dal quale parte, verso le colline del Prosecco, una mobilità più leggera e sostenibile.

Via il traffico pesante dalle Colline del Prosecco

Questo l’obiettivo al centro del protocollo d’intesa “Ecolog” siglato in queste ore da Coldiretti Treviso, Comune di Valdobbiadene, Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene DOCG, Associazione Colline del Prosecco UNESCO e Banca Prealpli San Biagio Credito Cooperativo.

L’idea di Coldiretti Treviso subito condivisa e supportata dal Comune di Valdobbiadene trova origine studiando altri territori Unesco:

“Pensate a quante cantine e realtà produttive ci sono nelle nostre colline che ogni giorno hanno bisogno di movimentare merci, attrezzature, prodotti in un territorio vocato al turismo e quindi da far vivere in tutta la sua bellezza senza che il traffico pesante possa inficiarla – sottolinea Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso – l’idea è di dar vita ad una vera hub collegata con le colline grazie a dei mezzi meno impattanti per dimensione e magari elettrici. E che soprattutto diventa un servizio importante aiuta le piccole aziende nella loroi logistica quotidiana. Un bel progetto di territorio che ha subito accolto il favore dei partner firmatari dimostratisi veri alleati in questo percorso di tutela e valorizzazione delle nostre Colline patrimonio dell’umanità e delle persone che le vivono quotidianamente”.

Il Protocollo d’intesa prevede due azioni specifiche:

  • Azione 1: STUDIO DI FATTIBILITA’ PER LA REALIZZAZIONE DI UN POLO LOGISTICO. Percorso di studio rivolto a verificare la realizzabilità di un Polo Logistico, che possa coinvolgere le aziende presenti sul territorio e le possa portare ad usufruire dei propri futuri trasporti sostenibili per rifornire dei materiali utili alla propria azienda.
  • Azione 2: INDIVIDUAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SOFTWARE NECESSARIO ALLA GESTIONE DEL POLO LOGISTICO. Studio/analisi e sviluppo della piattaforma software utile a gestire e realizzare il Polo Logistico all’interno del territorio, facendo fronte alle esigenze tipiche e specifiche di questa area.

Protagonista fin da subito della messa in opera del protocollo d’impresa il sindaco di Valdobbiadene, Luciano Fregonese: “Un progetto di assoluta importanza dove la sinergia con le associazioni ci permetterà di accelerare i processi che altrimenti noi singolarmente come amministrazione non riusciremo a sostenere. Quella del traffico pesante è una criticità che emerge già da anni. Sarà una sfida che noi ci impegnano a sostenere per arrivare presto a risultati concreti”.

“L’idea di Coldiretti è stata subito sposata dall’associazione delle Colline del Prosecco e dai tanti soci della stessa e questo è motivo di orgoglio. Ciò significa, infatti, che siamo allineati nel mettere a terra idee utili e sostenibili che diventeranno elementi di valore per questi luoghi” spiega Marina Montedoro, presidente della Associazione colline del prosecco Unesco.

Per Elvira Bortolomiol, presidente del Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco superiore si tratta di una grande occasione virtuosa:

“Il consorzio si sta impegnando per sviluppare una sostenibilità concreta e dai risultati che porterà questo protocollo ne avranno beneficio sia i produttori che i turisti. Ora è fondamentale tracciare una strada operativa dove la sostenibilità si integri con tutte le piccole aziende presenti”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter