Treviso

100 Km di solidarietà, l’impresa del sindaco Conte: “Stanco ma felice” – FOTO E VIDEO

Il sindaco di Treviso di corsa per promuovere la raccolta fondi del Comune, ringraziare medici e operatori sanitari e valorizzare il territorio.

Treviso, 25 Maggio 2020 ore 09:44

Partenza notturna da Piazza dei Signori, arrivo all’ospedale Ca’ Foncello per ringraziare medici e operatori sanitari.

Una 100 km speciale

Di corsa per la solidarietà. E alla fine stanco, stanchissimo, ma felice. E’ stata davvero una 100 km speciale quella voluta dal sindaco di Treviso Mario Conte per promuovere la raccolta fondi istituita dal Comune per aiutare cittadini e famiglie in difficoltà, ringraziare medici e operatori sanitari per il servizio quotidiano e instancabile oltre che per la promozione del territorio, la Marca, caratterizzata da eccellenze e bellezza. Sabato scorso 23 maggio 2020, alle 1 di mattina, il primo cittadino del Capoluogo, supportato da alcuni runners del team goliardico MMR “Moro Ma Rivo”, ha percorso le strade più belle e significative della Provincia, scegliendo come tappe anche i “Covid Hospital” di Montebelluna, Valdobbiadene, Vittorio Veneto, Conegliano e Treviso (Ca’ Foncello e San Camillo).

Il sindaco: “Impresa doverosa”

E proprio nel capoluogo, è stata poi consegnata al direttore generale di Ulss n.2 Marca Trevigiana Francesco Benazzi una maglietta simbolica della corsa solidale.  Inoltre, lo stesso Conte ha salutato tutti i colleghi sindaci delle Città interessate dal percorso, impegnati in questi mesi nella gestione dell’emergenza.

«La considero una piccola impresa, doverosa per ringraziare tutti i medici che, in questi mesi, hanno corso per salvare vite nei nostri ospedali», le parole del sindaco alla partenza. «Inoltre, intendiamo promuovere il conto “Treviso Solidale” che ha già permesso di raccogliere una cifra importante, quasi 130.000 euro, da destinare alle famiglie in difficoltà. Ma vorrei anche che questo percorso, che interessa le strade più belle e i luoghi più affascinanti del nostro territorio, possa crescere e, perché no?, diventare una vera e propria manifestazione in grado di promuovere le meraviglie da Treviso alle Colline del Prosecco Superiore».

Il diario della corsa

Sin dalla partenza da Piazza dei Signori il primo cittadino, tramite foto e video, ha tenuto tutti aggiornati sui suoi spostamenti durante il tragitto e sugli incontri fatti. Ecco alcuni estratti del diario di corsa:

“Mi sto preparando per la… partenza. Alle 1 di questa notte sarò in Piazza dei Signori per l’inizio della 100 km di solidarietà per promuovere la raccolta fondi “Treviso Solidale” per aiutare i trevigiani in difficoltà, ringraziare i medici e gli operatori sanitari per il lavoro instancabile nelle nostre strutture ospedaliere e salutare personalmente gli amici sindaci che, negli ultimi mesi, hanno dovuto gestire un’emergenza durissima”.

Tappa a Cison di Valmarino

“L’accoglienza di Cristina Da Soller, sindaco di Cison di Valmarino. Si marcia….ma poi si ricaricano le batterie. Alla Veneta!

100 Km di solidarietà, l'impresa del sindaco Conte: "Stanco ma felice" - FOTO E VIDEO

Vittorio Veneto e Conegliano

“Con il sindaco di Vittorio Veneto Antonio Miatto e il nostro europarlamentare Toni Da Re!”

“Scalinata degli Alpini di Conegliano. Un bel caldo, ma si prosegue alla grande! W gli Alpini che in questa emergenza hanno dimostrato forza d’animo, sensibilità e impegno!”

100 Km di solidarietà, l'impresa del sindaco Conte: "Stanco ma felice" - FOTO E VIDEO

Treviso

“Eccoci con il Direttore Generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana, Francesco Benazzi che ha indossato la nostra maglietta. Solidarietà, forza d’animo, passione per il nostro territorio. Esperienza meravigliosa! Grazie a tutti voi per il sostegno!

Le considerazioni finali

Oggi abbiamo raccolto almeno 36 Mila euro (donati da Aperyshow Charity Event) per i trevigiani in difficoltà. Per quanto riguarda il percorso, è stato bellissimo salutare amici, dimostrare la nostra vicinanza a sindaci, amministratori e operatori delle strutture ospedaliere della Marca. Ho il CUORE gonfio di GIOIA, i piedi e le gambe gonfi…e basta Ringrazio GAC – audio video service – progettazione eventi per il supporto, Castelmonte e Postural Project per l’assistenza che oggi, lo ammetto, è stata fondamentale. Un grande lavoro, una grandissima giornata di speranza e solidarietà. Sono felice.

E ancora:

Sono stati 100 km di solidarietà ma anche di promozione delle bellezze del nostro territorio. Ieri ho detto scherzosamente “ma quale Toscana?”. Ovviamente considero l’Italia un Paese meraviglioso dal Brennero a Marsala, da Trieste a Ventimiglia e la Toscana è fra le meraviglie conosciute in tutto il mondo. Ma Treviso, le Colline del Prosecco Superiore, la natura, i borghi, i giardini e le ville antiche hanno qualcosa di unico e speciale. Sono la Nostra Terra che invito tutti a visitare e a scoprire”.

13 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità