Cronaca
Tributo alle donne

A Treviso arriva "Doppiotempo 2021" l'agenda per la parità di genere

Iniziativa sociale del Comune di Treviso per divulgare la cultura paritaria.

A Treviso arriva "Doppiotempo 2021" l'agenda per la parità di genere
Cronaca Treviso, 15 Dicembre 2020 ore 11:43

A Treviso arriva l’agenda 2021 “DoppioTempo”, rivisitazione dei tradizionali planner, che propone un nuovo strumento per ripercorrere la storia della parità di genere e rendere il giusto tributo alle donne protagoniste del cambiamento e portatrici di valori autentici su cui si fonda una società più equa e inclusiva.

A Treviso arriva "Doppiotempo 2021"

L’agenda “Doppio Tempo” è pubblicata dal Comune di Treviso, Assessorato alle Politiche Sociali e Pari Opportunità, in collaborazione con la Commissione comunale per le Pari Opportunità, Spazio Donna e il patrocinio di Terziario Donna. Il progetto porta la firma di Silvia Milani, Studio Radici e Kendra Carlovich per la direzione artistica e le illustrazioni.

12 storie di donne trevigiane

Nelle 90 pagine che consentono di organizzare agevolmente la propria lista di cose da fare, l’agenda propone 12 brevi storie di donne del trevigiano (una al mese) che, nella loro straordinaria normalità, lasciano messaggi di speranza, di cambiamento e di rigenerazione, accompagnate da altrettante illustrazioni, di tipo concettuale e contemporaneo, seguite da alcune pagine con l’indicazione dei servizi pubblici utili per le donne.

«Ritengo questa iniziativa particolarmente importante in quanto segue la direzione della sensibilizzazione sul tema delle Pari Opportunità», le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. «La realizzazione di un’agenda è un modo bello e sempre attuale per raccontare storie e trasmettere messaggi e valori che fanno parte della quotidianità, iniziando ogni mese con uno spunto di riflessione, un motto e un sogno».

«A nome di tutta la Commissione Comunale Pari Opportunità ringrazio Silvia Milani che con la sua competenza e sensibilità, ha creato un utile strumento di riflessione sulla realtà femminile nel nostro Paese», dichiara Valeria Zagolin, Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Treviso. «Questa agenda unisce la contemporaneità dei racconti, veramente toccanti e significativi, alla segnalazione delle date delle leggi e degli eventi che hanno segnato il percorso di cambiamento delle donne e della società».

«Quando ci è stato chiesto di partecipare al progetto l’adesione è nata spontanea», spiegano da Studio Radici. «Quello di dare valore al mondo femminile, a promuovere in merito un cambio culturale, a sostenere la parità, sono aspetti che nella nostra attività viviamo quotidianamente e che si sviluppano in percorsi e campagne di comunicazione per i nostri clienti. Questa per noi è stata un’occasione che ha significato essere protagonisti del progetto e offrire le nostre competenze professionali e le nostre sensibilità per quello che crediamo sia un obiettivo comune di soggetti di rappresentanza e Istituzioni ma anche di realtà come la nostra che operano nel mondo della comunicazione».

«È stato un piacere il mettermi a disposizione», aggiunge l’autrice delle illustrazioni Kendra Carlovich. «Allo stesso tempo questo progetto per me ha rappresentato una sfida. Nel mio percorso da illustratrice ho molte volte raffigurato figure femminili ma questa volta è stato diverso. L’immergermi nelle loro storie e vicende personali è stato emotivamente toccante. Un coinvolgimento questo che mi ha permesso di interrogarmi sul mondo delle donne e di interpretarlo usando uno stile concettuale che possa rappresentare il senso di speranza e positività che ciascuna delle dodici storie mi ha trasmesso. Così ho voluto ritrarre la forza di queste donne, con tratti morbidi e colori intensi».

«Il titolo nasce dalla tradizione rugbistica del “terzo tempo” post partita», spiega Silvia Milani, che ha curato il progetto. «Ho pensato che potesse tradurre bene la doppia, tripla, dimensione della conciliazione vita - lavoro che caratterizza il (poco) tempo delle donne, e sta a sottolineare il carico mentale cui sono sottoposte. Ho scelto di raccontare la forza e l’energia delle donne attraverso storie assolutamente normali del nostro territorio. Storie che viviamo tutti nel nostro quotidiano, che mediamente non vengono valorizzate, non trovano i grandi onori, non passano dai premi, ma che hanno in sé uno straordinario potenziale perché dimostrano tutta la capacità di resistenza delle donne nell’affrontare difficoltà, carichi e cambiamenti. La cronologia storica dell’agenda è un omaggio alle donne venete e trevigiane, una su tutte Tina Anselmi, che hanno contribuito all’evoluzione femminile e al contrasto delle discriminazioni e ricorda che la strada da fare è ancora lunga».

Dove trovarla

L’agenda “DoppioTempo 2021” è in distribuzione gratuita allo Spazio Donna di via Alzaia, è distribuita agli Enti e Associazioni che ne facciano richiesta e verrà utilizzata, a partire da gennaio, come laboratorio di educazione civica in alcune scuole superiori per sensibilizzare i giovani sul tema della parità di genere.

Per info: Spazio Donna, via Alzaia 121, Loc. Fiera, Treviso, Tel. 0422 1787715 – cell.345 8764367. Mail: spaziodonna@comune.treviso.it

LEGGI ANCHE

Assalto con la ruspa al Q8 di Castello di Godego: ladri in fuga col bottino