Vazzola

Agenti “contadini” fingono di vendemmiare prosecco e arrestano in flagranza lo spacciatore!

In carcere O.G., di origine albanese, di anni 44, con precedenti di Polizia, residente a Vazzola. Nel suo casolare di campagna c'era un via vai continuo.

Agenti “contadini” fingono di vendemmiare prosecco e arrestano in flagranza lo spacciatore!
22 Ottobre 2020 ore 15:03

Tratto in arresto O.G., di origine albanese, di anni 44, con precedenti di Polizia, residente a Vazzola.

Residente a Vazzola

La Squadra Mobile di Treviso, nei giorni scorsi, ha tratto in arresto O.G., di origine albanese, di anni 44, con precedenti di Polizia, residente a Vazzola. Gli agenti avevano notato che all’interno del casolare di campagna in cui abitava l’indagato vi era un continuo andirivieni di persone apparentemente non giustificato.

L’irruzione nel casolare

Gli operatori, approfittando del fatto che i campi circostanti all’abitazione monitorata erano oggetto di vendemmia, munitisi di attrezzi agricoli, si sono finti contadini dediti alla raccolta dell’uva da prosecco. Avuta la consapevolezza che il flusso di persone nascondeva un traffico di cocaina, gli investigatori hanno organizzato un’irruzione arrestando in flagranza di reato il 44 enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il materiale sequestrato

Nel corso dell’operazione sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro circa 21 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina e 0,74 grammi del tipo marjuana, materiale per il confezionamento delle dosi, fra cui una macchina professionale per il sottovuoto, due bilancini di precisione e 3 telefoni cellulari utilizzati per l’attività delittuosa. Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, l’uomo è stato portato presso la locale Casa Circondariale.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità