Cronaca
CARABINIERI

Altro colpo alla rete di spaccio tra i giovanissimi, fermato un 23enne a Ponzano

Il giovane, denunciato per guida in stato di ebbrezza, aveva a casa droga e attrezzi vari. A Mogliano denunciata un truffatrice

Altro colpo alla rete di spaccio tra i giovanissimi, fermato un 23enne a Ponzano
Cronaca Castelfranco, 18 Maggio 2021 ore 14:39

I Carabinieri della Stazione di Vedelago, nell'ambito di un’articolata indagine tesa a stroncare un giro di spaccio di sostanze stupefacenti a giovanissimi assuntori locali che il 14 maggio scorso aveva già portato all'arresto in flagranza di reato di tre soggetti trovati in possesso di un vero e proprio bazar di varie droghe, hanno denunciato a piede libero un 23enne di Ponzano Veneto per guida in stato di ebbrezza e detenzione di stupefacente.

Il giovane, all'atto del controllo dei militari dell’Arma si trovava alla guida di autovettura e all'esito di accertamento alcolimetrico, risultava positivo con tasso pari a 2 grammi/litro e gli veniva quindi ritirata la patente di guida.

Sottoposto poi a perquisizione personale e domiciliare, il medesimo veniva trovato in possesso di più di un etto di sostanza stupefacente del tipo hashish, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento della droga.

La truffa delle doghe

A Mogliano Veneto, al termine di accertamenti, militari del locale comando Arma hanno denunciato per truffa una 41enne di origini campane, gravata da pregiudizi di polizia, che aveva contattato un 62enne moglianese con il pretesto di acquistare le doghe in legno per letto che l'uomo aveva messo in vendita su un sito di annunci economici  e mediante raggiri lo induceva ad effettuare, presso sportelli atm di istituti di credito, vari accrediti su una carta prepagata a lei intestata per un importo complessivo di 756 euro, rendendosi poi irreperibile.