Cronaca
SOLIDARIETA'

"Babbo natale Cercasi": ad Altivole un'iniziativa speciale per le famiglie in difficoltà

Una bellissima idea per rendere felice il natale di qualche bambino che non può permettersi i regali richiesti.

"Babbo natale Cercasi": ad Altivole un'iniziativa speciale per le famiglie in difficoltà
Cronaca Montebelluna, 14 Dicembre 2020 ore 12:26

Babbo Natale Cercasi ad Altivole, il sindaco Busnardo: «Le letterine con i desideri dei bambini le cui famiglie sono in difficoltà sono appese all’albero di Natale in Municipio. Chi vuole prendersi l’impegno di essere Babbo Natale può rendere questo Natale speciale»

Una meravigliosa iniziativa per le famiglie in difficoltà

"Babbo Natale Cercasi”: si intitola così il progetto attivato su iniziativa del sindaco Chiara Busnardo “per rendere speciale il Natale delle famiglie di Altivole più in difficoltà e dei loro bambini”.

Il progetto prende spunto dall’iniziativa americana dell’associazione Make A Wish:

«I Servizi Sociali del Comune conoscono le famiglie più in difficoltà, che quest’anno non sarebbero in grado di comprare alcun regalo di Natale per i loro bambini. Abbiamo chiesto ai bambini della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo di grado che fanno parte di questi nuclei familiari di scrivere una letterina a Babbo Natale, disegnando o scrivendo i loro desideri».

"Babbo Natale cercasi" come funziona l’iniziativa

Da martedì tutti i cittadini che vogliano prendersi l’impegno di essere il Babbo Natale per uno di questi bambini troveranno appese all’albero di Natale nell’atrio del Municipio delle letterine rosse e verdi scritte dai bambini delle famiglie in difficoltà. Dopo aver preso una letterina, si potrà leggere il desiderio di un bambino e realizzarlo, portando il pacco entro martedì 22 dicembre sotto l’albero dell’atrio del Municipio (o in Biblioteca). Se non si può esaudire il desiderio viene richiesto di lasciare la letterina sull’albero, in modo che qualcun altro possa provare a realizzarlo. Mercoledì 23 dicembre 2020 la bici di Gambe ai Libri si trasformerà eccezionalmente in “slitta” per portare i doni ai bambini.

«È stata la generosità e lo spirito natalizio degli altivolesi ad ispirarci nel lancio di quest’iniziativa all’insegna della solidarietà, che si aggiunge ai tradizionali cesti natalizi che porteremo alle famiglie più in difficoltà, per i quali molti cittadini stanno già contribuendo», chiude il sindaco Busnardo.

LEGGI ANCHE:

Innovazione delle ferrovie venete, attivato il nuovo tratto elettrificato della Padova - Montebelluna