Cronaca
Carabinieri

Beccata mentre ruba un portafoglio in macelleria: i complici scappano, lei viene arrestata

Nei guai una 36enne originaria del vicentino, sorpresa a rubare ad Arcade. Rintracciato anche un 41enne marocchino che aveva violato l'obbligo di firma.

Beccata mentre ruba un portafoglio in macelleria: i complici scappano, lei viene arrestata
Cronaca Montebelluna, 05 Gennaio 2022 ore 12:32

Arrestata in flagranza di tentato furto C.S., 36enne originaria del vicentino.

Beccata mentre ruba un portafoglio in macelleria

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Montebelluna hanno arrestato in flagranza di tentato furto C.S., 36enne originaria del vicentino. Nel primo pomeriggio di ieri la donna, insieme ad altre tre persone, aveva fatto accesso in una macelleria di Arcade (TV), entrando furtivamente da una porta secondaria lasciata aperta, tentando di asportare un portafoglio lasciato incustodito sopra al bancone che conteneva 130 Euro.

Mentre gli altri soggetti in compagnia della donna guadagnavano velocemente l’uscita allontanandosi nelle vie circostanti, la titolare dell’esercizio pubblico riusciva a intercettare la malfattrice e ad avvisare i Carabinieri che, giunti tempestivamente sul posto, bloccavano definitivamente la donna, traendola in arresto.

Il maltolto è stato restituito alla legittima proprietaria mentre ora le indagini dei Carabinieri montebellunesi saranno finalizzate a risalire all’identità degli “accompagnatori” della fermata.

Nel pomeriggio di ieri, martedì 4 gennaio 2022, i Carabinieri della Stazione di Montebelluna hanno eseguito un provvedimento cautelare emesso dal Tribunale di Treviso, rintracciando e traendo in arresto O.S., 41enne di origini marocchine, già noto alla giustizia.

La misura scaturisce dalle violazioni dell'obbligo di firma quotidiano presso i Carabinieri, cui il prevenuto non aveva ottemperato. Al termine delle formalità di rito, lo straniero è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.