Da oggi

Biblioteca Montebelluna, da oggi si ampliano orari e servizi: riapre anche l’aula studio

La struttura prova ad aprire le porte per riprendere in forma nuova alcuni dei suoi servizi più consolidati negli anni, come il prestito su prenotazione.

Biblioteca Montebelluna, da oggi si ampliano orari e servizi: riapre anche l’aula studio
Montebelluna, 09 Giugno 2020 ore 09:29

Da oggi – martedì 9 giugno 2020 – la biblioteca prova ad aprire le porte per riprendere in forma nuova alcuni dei suoi servizi più consolidati negli anni.

Un successo la biblioteca “take away”

Dopo oltre due mesi, con la riapertura dal 13 maggio 2020 anche la biblioteca di Montebelluna è tornata ad incontrare i suoi lettori, nonostante un accesso fortemente contingentato, con al massimo 4 persone in sede oltre al personale, un’apertura al pubblico solo di una parte molto limitata del piano terra e solo per restituzioni e prestiti, con tempi di quarantena dei libri di 10 giorni, come da prescrizioni regionali e nazionali. E gli utenti non si sono fatti attendere, anzi, hanno accolto con grande calore la proposta della biblioteca take away, il servizio di prestito “da asporto” di pacchetti di libri selezionati dai bibliotecari a formare menù avventurosi, etc. etc.

“I numeri ci dicono che dal 13 maggio la biblioteca ha dato a prestito 2000 tra libri e materiali multimediali e ha accolto e messo in quarantena ben 3000 volumi. Dalla piattaforma MLOL della rete BAM sono stati scaricati da marzo oltre 600 e-book protetti da DRM e centinaia sono stati gli accessi alle risorse non protette da copyright, seguendo un trend di grande attenzione al digitale che è in crescita in tutto il paese”.

E anche se i cittadini hanno evidentemente capito che le limitazioni e le norme di sicurezza sono a loro tutela, sono state moltissime le telefonate, le mail, i contatti sui social, le richieste in sede per capire quando la biblioteca avrebbe fatto un altro passo per tornare ad essere presidio culturale in città, aperto in modo esteso e a tutti, con attenzione a tutte le età.

Si cerca di tornare alla normalità

Ed ecco che da oggi – martedì 9 giugno 2020 – la biblioteca prova ad aprire le porte per riprendere in forma nuova alcuni dei suoi servizi più consolidati negli anni, anche questi come il prestito su prenotazione. Sarà possibile tornare a utilizzare parte delle postazioni della mediateca , sedersi a leggere dai tablet della biblioteca quotidiani e riviste, ora digitalizzate sulla piattaforma MLOL edicola digitale. Sempre su prenotazione si potrà richiedere un appuntamento con un bibliotecario per una consulenza personalizzata , per visionare in sicurezza e prendere a prestito i volumi della sezione ragazzi, anche farsi consigliare e vedere insieme i testi delle ultime bibliografie estive Un libro tira l’altro , entrare a scegliere gli albi e i cartonati dello spazio bambini 0-6 anni, oppure farsi consigliare romanzi e saggi della sezione adulti. I bibliotecari saranno anche a disposizione per aiutare nell’uso delle piattaforme digitali MLOL e Rete Indaco. Il giovedì sarà di nuovo possibile richiedere la consultazione della buste dell’archivio storico comunale. Ovviamente sarà indispensabile la prenotazione da fare con la tessera alla mano al n. 0423 600024 o alla mail prestito@bibliotecamontebelluna.it per gestire in sicurezza i flussi delle persone, per programmare la sanificazione di arredi, spazi e strumentazioni entrati a contatto con chi fruirà dei servizi, ed andrà a integrarsi al grande lavoro di pulizia e disinfezione che già viene fatto due volte al giorno in tutte le aree accessibili al pubblico e al personale. Si continuerà a chiedere l’uso della mascherina, l’igienizzazione delle mani e presto si misurerà anche la temperatura degli utenti in entrata.

Studio e consultazione anche senza prenotazione

Partirà in via sperimentale, in questo caso per ora senza prenotazione, anche la possibilità di fermarsi a studiare e consultare materiali della biblioteca in sede, per ora mettendo in gioco 26 postazioni collocate al primo piano. L’idea di non prenotare è mutuata dalla felice esperienza di Bassano del Grappa, pronti però, se si rivelasse difficile l’accesso o il controllo, a passare immediatamente ad una gestione su prenotazione. Anche in questo caso comunque valgono tutte le indicazioni già viste: tessera personale della biblioteca, mascherina e igienizzazione delle mani. Da segnalare che da questa settimana riprende anche a correre nel trevigiano il vettore dell’ interprestito provinciale e che quindi, nonostante tempi un po’ più lunghi dovuti alla quarantena del materiale librario, presti i cittadini avranno di nuovo a disposizione il patrimonio di tutte le quasi 100 biblioteche della provincia. A tutto questo si accompagnerà una integrazione dell’orario di apertura della biblioteca che prevederà in più il mercoledì mattina, prevedendo da martedì a venerdì 9-13 e 15-19 e il sabato 9-12.30.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità