Cronaca
Eccellenze scolastiche

Breda di Piave, consegnate le borse di studio ai migliori alunni

I premi, suddivisi in tre fasce sono stati consegnati a studenti di diverse età, dalle medie all'università, un orgoglio per Breda di Piave

Breda di Piave, consegnate le borse di studio ai migliori alunni
Cronaca Treviso, 02 Febbraio 2021 ore 12:30

La Cerimonia di consegna delle Borse di Studio Comunali agli studenti di Breda di Piave, che di solito si svolge in Villa Olivi,  quest'anno si è svolta a distanza, consentendo comunque di ricevere ai singoli alunni più meritevoli, l'assegno previsto.

La premiazione

Il Sindaco Rossetto ha premiato 26 studenti e le studentesse, dalle medie all'università, che hanno ricevuto una borsa di studio erogata dal Comune di Breda di Piave, per un totale di € 7.250,00. I premi erano suddivise in tre fasce, il primo premio di 350 euro cadauno, consegnando undici borse di studio agli studenti universitari di laurea triennale e laurea magistrale, dove i premiati sono Elena Fiorotto, Andrea Battistel, Beatrice Berto, Federica Bianchin, Giulia Borsatto, Luca Daniel, Veronica Davanzo, Francesco Esposito, Stefano Morasso, Elena Storto e Chiara Luparelli.

Il secondo premio di € 280,00 cadauno a sette studenti delle scuole superiori, tra cui Marco Baccichetto, Biagio Cenedese, Anna Gatti, Alessia Rossato, Maddalena Michielin, Manuel Cappuccio e Rayane Hammadi.

Infine l'ultima premiazione ad otto studenti della Scuola Seconda di 1° Grado “Galilei” di Breda di Piave che hanno ricevuto una borsa di € 180,00 cadauno, consegnata a Simone Biscaro, Alberto Bortoluzzi, Andrea Bortoluzzi, Francesco Colladon, Giulia Fiorotto, Nicole Tomaello Marianna Sala e Teresa Peluso.

Segnalazione

Riccardo Bin è stato riconosciuto per la sua bravura, per gli eccellenti risultati ottenuti durante il lockdown.

"Quest'anno è stata superata la somma stanziata a bilancio, il miglior investimento che potevano fare per il futuro dei giovani” commenta il sindaco di Breda di Piave, Moreno Rossetto.

“E’ stato un anno scolastico diverso da tutti gli altri, che ha richiesto un grosso impegno ai ragazzi ed alle loro famiglie. A loro auguriamo un futuro brillante e ricco di soddisfazioni” aggiunge l’assessore all’Istruzione, Fiorenza Zanette.