Menu
Cerca
Mobilità dolce

Breda di Piave, riconosciuto il titolo di "Comune Ciclabile 2021"

La valutazione della FIAB avviene in base a parametri distribuiti in 4 aree: infrastrutture urbane, cicloturismo, governance e comunicazione&promozione

Breda di Piave, riconosciuto il titolo di "Comune Ciclabile 2021"
Cronaca Treviso, 19 Febbraio 2021 ore 15:29

Breda di Piave riconosciuto quest'anno come “Comune Ciclabile”. Il riconoscimento arriva direttamente dalla FIAB, la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, che, dopo aver inserito il Comune trevigiano tra le new entry del 2019, ha confermato il riconoscimento anche nel 2021, mantenendo dunque Breda di Piave tra i Comuni italiani che mettono in atto serie politiche attive per la mobilità sostenibile, l’incentivazione di piste ciclabili e in generale lo sviluppo di pratiche ambientali rivolte alle future generazioni in ambito di trasporto.

"Bandiera gialla"

Non soltanto la conferma di essere nella graduatoria, ma anche quella delle tre bike-smile sulla “Bandiera Gialla della Ciclabilità” per l’Amministrazione guidata da Moreno Rossetto, che da anni porta avanti il progetto della Mobilità Dolce e proprio ha inaugurato chilometri di piste ciclabili negli ultimi due anni, oltre ad aver messo in cantiere nuovi tratti. A ritirare “virtualmente” il premio è stato l’assessore alla Sicurezza Stradale, Lucio Zaniol.

 Le aree di valutazione

La valutazione della FIAB avviene in base a decine di parametri distribuiti in 4 aree: infrastrutture urbane, cicloturismo, governance e comunicazione&promozione. Il punteggio varia da uno a cinque punti, rappresentati dalle “bike-smile”, icone di smile a forma di bicicletta. E Breda se ne è aggiudicate subito tre in entrata. Sono 23 in Veneto i Comuni Ciclabili e Breda di Piave è uno dei tre Comuni trevigiani assieme a Treviso e Mogliano Veneto.

La consegna del riconoscimento di “Comuni Ciclabili” è solo uno degli aspetti di un progetto che si prefigge di creare una rete tra tutte le realtà aderenti e di stimolare sindaci e amministrazioni a fare sempre meglio per agevolare lo sviluppo di una mobilità attiva e la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito, dagli spostamenti quotidiani di bike-to-work e bike-to-school al tempo libero, fino alle vacanze in sella.

Mobilità Dolce

“Siamo davvero orgogliosi di questo riconoscimento che premia il lavoro fatto in questi anni i grandi investimenti nella Mobilità Dolce, uno dei punti cardine della nostra amministrazione" commenta Lucio Zaniol

"Ora puntiamo sicuramente ai 5 bike-smile perché con tutte le opere ciclo-pedonali che abbiamo in programma, via Moretti, via Cal di Breda e Vacil, possiamo solo crescere."

Un progetto importante, puntiamo a portare anche i ragazzi e le ragazze di Pero alle nuove Scuole Medie usando la bici. Abbiamo già il pedibus, il prossimo passo sarà il bicibus! Ringraziamo dunque gli uffici comunali, le associazioni, le aziende e i cittadini che con le loro azioni quotidiane ci hanno permesso di ottenere questo riconoscimento”.