Ospedale

Cà Foncello di Treviso centro unico per la Celiachia Pediatrica

Riconosciuto l'ospedale di Treviso come centro pediatrico di terzo livello, nello specifico per la diagnosi di celiachia complicata in età infantile

Cà Foncello di Treviso centro unico per la Celiachia Pediatrica
Cronaca Treviso, 26 Novembre 2020 ore 09:03

L’Ospedale Cà Foncello di Treviso è stato riconosciuto come unico centro pediatrico di terzo livello in ambito regionale e nello specifico della diagnosi e la gestione dei casi di celiachia refrattaria o complicata in età pediatrica, per tanto individuato come “Unità Operativa Complessa”, diretto dal dr. Stefano Martelossi. 

Riconoscimenti degli operatori del reparto

Il Reparto è coordinato dal dr. Paolo Maria Pavanello, gastroenterologo pediatra, che lavora intensamente con altri specialisti dell’ospedale Ca’ Foncello in relazione a diagnosi e follow-up di questa malattia, come il laboratorio analisi, l’anatomia patologica e la chirurgia pediatrica. L’ Unità operativa di Treviso non segue solo bambini della provincia trevigiana, ma anche di altre province e a volte delle regioni vicine, con un totale di 1200 bambini attuali con celiachia.

Individuare la Celiachia

Accertamenti utili alla definizione diagnostica sono da considerarsi ad esempio: test sierologici e genetici e la biopsia intestinale, nei casi in cui ancora sia necessaria, in regime di day-hospital, in modo da recare minimo disagio al bambino e alla famiglia. Se non è definita la diagnosi di Celiachia si ricorre all’utilizzo di metodi più all’avanguardia. 

Controllo dello Stato di Salute

Necessario capire se l’individuo può insorgere in possibili complicanze, inoltre si è attenti a rinforzare il mantenimento della dieta senza glutine con controlli regolari annuali, organizzati ed eseguiti da un’ equipe di medici esperti del settore.  Tutto il personale del reparto si impegna anche in nuove iniziative, come l’inizio della collaborazione con l’unità operativa di gastroenterologia,  che ha visto il seguito di  un progetto per la presa in carico del paziente da “pediatrico” ad “adulto”.

Francesco Benazzi, direttore generale sostiene che individuare Cà Foncello come centro unico regionale a livello pediatrico per la celiachia significa un enorme riconoscimento nei confronti del grande lavoro svolto dall’équipe dedicata. “La nostra Area Materno-Infantile è un’eccellenza di cui andiamo orgogliosi e con l’occasione ringrazio tutti gli operatori per la professionalità e l’attenzione agli aspetti umani e relazionali”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità