Menu
Cerca
Prevenzione

Carabinieri Conegliano, controllo straordinario del territorio: un arresto e 5 denunce

Due in particolare gli interventi nel piazzale autostazione "Biscione". Controlli anche sulle strade: giovani segnalati a San Fior e Mareno.

Carabinieri Conegliano, controllo straordinario del territorio: un arresto e 5 denunce
Cronaca Conegliano e Valdobbiadene, 22 Maggio 2021 ore 11:45

Servizi di controllo del territorio dei Carabinieri a Conegliano: un arresto e 5 denunce.

Carabinieri Conegliano, controllo straordinario del territorio

I Carabinieri della Compagnia di Conegliano, supportati da personale delle Squadre di Intervento Operativo del 4° Battaglione Carabinieri di Mestre, hanno svolto negli ultimi giorni una serie di servizi straordinari di controllo del territorio nei luoghi ritenuti maggiormente sensibili della città di Conegliano e zone limitrofe.

Circa un centinaio i militari dell’Arma complessivamente impiegati, che hanno proceduto all’identificazione di quasi duecento soggetti e al controllo di centotrenta veicoli.

Nell’ambito del contesto operativo citato:

  • nella serata di mercoledì 19 maggio scorso, verso le 19.00, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. con divieto di dimora nel Comune di Conegliano, M.M., cittadino 23enne di origini senegalesi dimorante nel trevigiano e gravato da precedenti di polizia. Lo straniero veniva individuato e bloccato dai militari operanti in via Colombo, presso il piazzale autostazione denominato "Biscione" benché lo stesso, alla vista dei militari avesse tentato di allontanarsi velocemente nelle vie limitrofe.
  • sono stati deferiti in stato di libertà, rispettivamente, un 34enne coneglianese già conosciuto dalle Forze dell’Ordine che martedì 18 maggio scorso, in via San Giovanni Bosco, nelle vicinanze di un esercizio commerciale, veniva sottoposto a perquisizione personale e veicolare eseguita d'iniziativa da parte del dispositivo dell’Arma in atto e trovato in possesso di una mazza da baseball e di un coltello, un 19enne di origini senegalesi dimorante nel coneglianese che venerdì 21 maggio scorso, nelle vicinanze del piazzale autostazione "Biscione", sottoposto a perquisizione personale eseguita d'iniziativa da parte degli operanti, veniva trovato in possesso di un coltello di genere vietato, un 22enne di origini marocchine, con precedenti di polizia, sorpreso in città a Conegliano il 19 maggio scorso benché fosse destinatario di un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in Conegliano e infine due minorenni, un 15enne montebellunese e un 14enne di origini rumene, entrambi con precedenti di polizia, bloccati lunedì 17 maggio scorso presso un esercizio commerciale di Viale Italia di Conegliano dopo che si erano impossessati di alcuni capi di abbigliamento tentando di oltrepassare le barriere antitaccheggio senza pagare il dovuto.
  • sono stati effettuati posti di controllo su arterie stradali di località prossime alla città di Conegliano, nel corso dei quali sono state elevate svariate contravvenzioni al Codice della Strada ad automobilisti indisciplinati alla guida nonché, in particolare, segnalati alla competente autorità amministrativa due giovani che sottoposti a controllo di polizia a San Fior (TV) e Mareno di Piave (TV), sono stati trovati in possesso di ridotte quantità di stupefacenti del tipo marijuana e hashish.

 

Carabinieri Conegliano, controllo straordinario del territorio: un arresto e 5 denunce

Ulteriori servizi dedicati di prevenzione e contrasto dei reati a cura dell’Arma locale sono stati pianificati per il weekend appena iniziato.