"Oro bianco" di Marca

Casatella Trevigiana, il compleanno della DOP con omaggio agli eroi in corsia – FOTO

Il fiore all’occhiello dell’identità casearia trevigiana festeggia 12 anni di DOP insieme a chi ha combattuto in prima linea il Covid-19.

Casatella Trevigiana, il compleanno della DOP con omaggio agli eroi in corsia – FOTO
Treviso, 01 Giugno 2020 ore 16:16

Nel giorno del proprio compleanno per i 12 anni di DOP, la Casatella Trevigiana sceglie di celebrare il personale del Ca’ Foncello di Treviso.

Vicini al personale dell’ospedale trevigiano

Il Consorzio di Tutela della Casatella Trevigiana ha voluto festeggiare la data in cui ricorre l’ottenimento della Denominazione di Origine Protetta, tagliando la torta insieme al personale dell’Ospedale trevigiano e donando una fornitura di Casatella Trevigiana DOP.

“Abbiamo pensato che, dato il periodo, il miglior modo per celebrare questa giornata fosse omaggiare con un prodotto di qualità e tutto trevigiano chi, in questi mesi, è stato in prima linea a tutela della nostra salute – spiega il presidente del Consorzio di Tutela della Casatella Trevigiana Dop, Lorenzo Brugnera – una “medaglia di bontà” che rappresenta la vicinanza dei produttori caseari della provincia di Treviso a tutto il personale medico, infermieristico e sanitario che lavora, ad ogni livello, presso il Ca’ Foncello e nelle altre strutture sanitarie del territorio. Un piccolo gesto simbolico che vuole essere il nostro grazie al loro impegno in queste difficili settimane”.

Il commento del direttore dell’Ulss2 Benazzi

Anche il direttore Benazzi ha commentato:

“Siamo lieti di festeggiare un compleanno importante per un prodotto a denominazione di origine protetta ed esclusivo del nostro territorio – sostiene Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana – I miei complimenti per la qualità espressa va ai produttori di latte trevigiani e a tutti i protagonisti delle latterie e della trasformazione della materia prima in Casatella Trevigiana Dop. Il loro pensiero per i nostri operatori sanitari, infermieri e medici è ovviamente ben accetto e gradito per il significato di vicinanza e di supporto a chi è stato in prima linea in questa emergenza”.

 

4 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità