Carabinieri

Castelfranco Veneto, rapina al bar “Best Media”: denunciati due giovani castellani

I due sono stati sorpresi dal gestore del locale che casualmente era tornato con alcuni amici. Uno di loro è stato colpito al volto con un pugno.

Castelfranco Veneto, rapina al bar “Best Media”: denunciati due giovani castellani
Castelfranco, 03 Agosto 2020 ore 10:50

I due, alle ore 05.30 circa di ieri, domenica 2 agosto 2020, sono penetrati, in orario di chiusura, all’interno del bar “Best Media” di Castelfranco Veneto, via Circonvallazione Ovest.

Rapina e lesioni personali in concorso

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castelfranco Veneto, a conclusione delle indagini e acquisiti concordanti riscontri investigativi, hanno deferito in stato di libertà, per i reati di rapina aggravata e lesioni personali, in concorso, due giovani di 19 e 20 anni, entrambi italiani del posto e conosciuti alla giustizia. I due, alle ore 05.30 circa di ieri, domenica 2 agosto 2020, sono penetrati, in orario di chiusura, all’interno del bar “Best Media” di Castelfranco Veneto, via Circonvallazione Ovest, dopo aver forzato una finestra del locale, da dove hanno asportato la somma di circa 1.000 euro in contanti e alcuni generi alimentari.

Sorpresi dal gestore del bar

Nel frattempo, inaspettatamente, sono stati sorpresi dal gestore del bar, che per caso è ritornato sul posto, in compagnia di alcuni amici. A quel punto, messi alle strette, prima di guadagnare la fuga a piedi tra le vie circostanti, uno dei due soggetti ha colpito al volto un amico del titolare, con un pugno, cagionandogli un trauma contusivo facciale, guaribile in un giorno di prognosi.

Identificati i due rapinatori

Sul posto, allertati dalla vittima, sono giunti immediatamente i Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto, i quali, dopo vari accertamenti terminati nel primo pomeriggio, hanno identificato entrambi gli autori della rapina, che sono stati poi rintracciati in centro dai militari operanti, e trovati in possesso di parte della refurtiva asportata, costituita da 100 euro circa e da qualche genere alimentare, contestualmente restituiti all’avente diritto. Condotti presso gli uffici della locale Compagnia, i due uomini sono stati deferiti all’Autorita Giudiziaria.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità