Emergenza Coronavirus

Celle telefoniche Veneto, spostamenti diminuiti del 50%, Zaia: “Dimostrato rispetto per la salute”

I dati sono pervenuti dallo studio del dipartimento di informatica del Veneto, la soddisfazione del Governatore per i risultati.

Celle telefoniche Veneto, spostamenti diminuiti del 50%, Zaia: “Dimostrato rispetto per la salute”
Treviso, 25 Marzo 2020 ore 12:36

Spostamenti diminuiti del 50%, i primi risultati sono stati esposti da Zaia, un buon risultato dopo l’ultima ordinanza.

Spostamenti diminuiti a seguito dell’ordinanza

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, aveva espresso il desiderio di riuscire a tracciare gli spostamenti delle persone per riuscire a capire se i cittadini hanno compreso la gravità dell’emergenza Coronavirus e seguono le ordinanze emanate. I dati sui contagi continuano ad aumentare ma Zaia ha affermato:

“Non vi posso dire che siamo felici dei dati che si arrivano dai repor, i Veneti sanno che la verità è dura ma abbiamo una crescita costante, lenta, se non si ferma avremo delle difficoltà. Sono contento però dei dati che mi sono pervenuti dallo studio del dipartimento di informatica del Veneto che dimostra che l’ordinanza fatta ha permesso di verificare la diminuzione del 44,6% dei transiti nella nostra Regione. Sono stati recensiti gli spostamenti con il gestore telefonico Tim, in maniera anonima, abbiamo avuto una lettura macro che dice che quasi il 50% degli spostamenti sono stati ridotti. Questo vuol dire che i veneti hanno dimostrato di avere rispetto per la propria salute, un senso di solidarietà nel confronto del prossimo”.

Aumentano i decessi

La situazione sull’emergenza Coronavirus continua ad  allarmare, secondo i dati della Regione Veneto che sono si riferiscono alle 8 di oggi, 25 marzo 2020, si sono registrati 27 decessi in un giorno con un totale di 258. Il numero dei contagiati sale a 6442, di cui si è registrato un aumento del +373 rispetto alle 17 del 24 marzo 2020. Se si osserva la situazione nello specifico a Verona, all‘ospedale di Borgo Roma ci sono 74 pazienti in area non critica, con una diminuzione di una persona rispetto alle 17 di ieri, i dati della terapia intensiva ammontano a 23, con un aumento di una persona, i decessi invece, dal 21 febbraio 2020 ammontano a 34, con un aumento di 5 persone nella giornata di ieri. All’ospedale di Borgo Trento sono presenti 44 pazienti in area non critica, uno in meno rispetto a ieri, in terapia intensiva sono presenti 35 pazienti mentre si sono registrati 4 decessi in più.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei