Eccellenza

Ciclismo, la nuova sella in carbonio che fa impazzire gli appassionati è made in Treviso

Viene fatta dalla Novation Tech la sella top di Specialized in carbonio e modellata in 3D. Businaro: “Qualità e manodopera qualificata sono il valore del futuro.”

Ciclismo, la nuova sella in carbonio che fa impazzire gli appassionati è made in Treviso
Treviso, 23 Luglio 2020 ore 12:08

Viene fatta a Treviso la sella top di Specialized in carbonio e modellata in 3D. Per la prima volta il marchio americano affida la produzione di una sella a un brand esterno.

L’oggetto del desiderio degli appassionati

 Il nostro Paese è sempre stato un riferimento nel settore delle bici da corsa. Anche se da anni il grosso della produzione si è spostato nel sud est asiatico, ci sono casi positivi in cui l’innovazione e la qualità del made in Italy fanno sì che produzione, e soprattutto occupazione, possano restare in Italia. L’ultimo esempio arriva in questi giorni: l’oggetto del desiderio tra gli appassionati è la S-Works Power Mirror, una nuovissima sella presentata dal brand americano Specialized. La sella utilizza una base in carbonio ultraleggera integrata a un cuscinetto in lattice stampato in 3D, in grado di assecondare perfettamente il corpo umano.

Ciclismo, la nuova sella in carbonio che fa impazzire gli appassionati è made in Treviso

Un anno di progettazione e test per realizzarla

Questa sella è il frutto di una progettazione coordinata tra Stati Uniti e Italia. Già dal 2014 Specialized per i suoi modelli top di gamma in carbonio si affida infatti a Novation Tech, azienda di Treviso specializzata nella lavorazione di questo materiale, non solo per biciclette (qui nascono anche molti dei sedili che si possono trovare su Ferrari, Lamborghini, McLaren e altri marchi del mondo dell’automotive). Quest’ultimo modello di Specialized ha richiesto un anno di co-progettazione e test tra Specialized, Carbon (la startup che ha progettato la parte in lattice stampata in 3D) e Novation Tech, per realizzare un prototipo che riuscisse a far combaciare perfettamente la parte in fibra di carbonio da Novation Tech e quella in polimeri espansi realizzata da Carbon. Novation Tech ha brevettato una tecnica per sovra-iniettare la plastica nel carbonio senza incollarla, e ha formato i suoi operai per stampare e assemblare a regola d’arte.

Ciclismo, la nuova sella in carbonio che fa impazzire gli appassionati è made in Treviso

Il commento dell’ad Luca Businaro

Se il prototipo è stato complesso, anche la realizzazione concreta lo è, per questo Specialized ha deciso di affidare a Novation Tech tutta la costruzione. Soddisfatto l’Amministratore Delegato dell’azienda trevigiana, Luca Businaro:

“È la prima volta che Specialized crea una sella finita fuori dai suoi stabilimenti in Asia e non è certo un caso che sia venuta da noi, perché è un Gruppo che cerca l’estrema qualità. Questo modello è la prova che ancora di più rispetto al passato ha senso investire in tecnologie innovative e manodopera qualificata. Una manodopera formata internamente è il valore che può fare la differenza: vale per il nostro reparto di R&S che sforna brevetti sempre nuovi, e vale per tutti i reparti produttivi”.

 Il nuovo modello è stato lanciato sul mercato durante il lockdown, e l’azienda sta lavorando per il primo lancio di diverse migliaia di pezzi che saranno poi consegnati, direttamente da Novation, nelle sedi Specialized di tutto il mondo.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità