Cronaca

Città più accessibile, un nuovo disability manager

Per una città più accessibile, il sindaco ha nominato Rodolfo Dalla Mora disability manager.

Città più accessibile, un nuovo disability manager
Cronaca Treviso, 27 Marzo 2019 ore 11:52

Città più accessibile, arriva Rodolfo Dalla Mora, nuovo Disability Manager del Comune di Treviso. La figura del Disability Manager, voluta dall’Amministrazione comunale per rendere la città più accessibile a disabili e non autosufficienti, anziani, mamme e bambini, dovrà anche favorire il coordinamento socio-sanitario e l’assistenza alla famiglia.

Ecco cosa farà il disability manager

Città più accessibile, il Comune di Treviso, con l’obbiettivo di dare attuazione ai principi e alle direttive previsti dalla Convenzione di New York sulla disabilità, ha voluto attivare un servizio di politiche per l’inclusione delle persone disabili, avvalendosi della professionalità specializzata, dell’esperienza e delle reti territoriali già sviluppate dall’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana. Per ricoprire il ruolo di disability manager è stato scelto Rodolfo Dalla Mora.

«Il mio obbiettivo, oltre ad essere quello di facilitare le persone con disabilità, sarà quello di fare rete con le associazioni di volontariato, gli artigiani e le attività produttive - afferma Dalla Mora - Proprio grazie alla collaborazione con enti e associazioni si potranno poi condividere percorsi e idee per rendere la città accessibile e aperta a tutti».

La nomina di disability manager è andata a Dalla Mora

La scelta dell’Amministrazione è ricaduta su un professionista con una grande esperienza nel campo della disabilità: Rodolfo Dalla Mora, architetto, è infatti il fondatore e rappresentante legale della Società Italiana Disability Manager)costituita nell’aprile 2011 grazie alla volontà dei primi Disability Manager Italiani che hanno ottenuto il titolo frequentando il primo corso di perfezionamento post lauream organizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dalla Mora ha inoltre realizzato progetti edilizi per varie Amministrazioni locali ed è specializzato nella progettazione inclusiva e di strutture sanitarie. Nella sua carriera ha eseguito studi di fattibilità sulla mobilità per l’utenza ampliata. Attualmente, svolge attività di Disability Manager e responsabile dell’Ufficio Accessibilità e del  Centro sull’adattamento degli Ambienti Domestici e sulla mobilità per le persone con disabilità all’Ospedale riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza. Fa parte del Dipartimento Interaziendale di Lungodegenza e Riabilitazione dell’Ulss 2 di Treviso e svolge l’attività di Disability Manager e consulente per l’accessibilità al “Servizio InformAbile” e CAAD dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso. È stato relatore a numerosi convegni, Seminari e corsi di formazione e docente al Corso di Perfezionamento in Disability Manager all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano dal 2011 al 2016.

Il disability manager nel concreto

Per una città più accessibile, l’attività del Disability Manager si concretizzerà attraverso una serie di attività di consulenza tecnica diretta sull’accessibilità per gli interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e di nuova costruzione di proprietà del Comune di Treviso su richiesta dell’ufficio e per tutti i cittadini residenti nel Comune di Treviso che necessitino di consulenze per adattare le proprie abitazioni e renderle accessibili ai disabili.

«Il Disability Manager era una nostra priorità e siamo convinti che Rodolfo Dalla Mora, con la sua esperienza e la sua formazione in questo campo, saprà raccogliere e dare seguito alle istanze dei cittadini - commenta il sindaco di Treviso Mario Conte - Con il Disability Manager Treviso diventerà una città ancora più accessibile e inclusiva».

«Ritengo estremamente positivo, per le molteplici sinergie che ciò consentirà di mettere in campo, che Comune e Ulss 2 condividano il progetto del Disability Manager - dichiara il Direttore Generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi - Si tratta di un progetto che renderà la città, e tutte le sue strutture, più facilmente accessibili per le persone disabili, i non autosufficienti, gli anziani, le mamme e i bambini. L’architetto Dalla Mora diventerà, di fatto il “facilitatore” per quanto riguarda sia l’accessibilità dei luoghi che l’accompagnamento” al lavoro delle persone con disabilità».
Infine, ecco le parole del Disability Manager Rodolfo Dalla Mora: