A Treviso

Coniugi trevigiani affidano 145mila euro a un agente assicurativo, ma lui li usa per i propri interessi personali

Truffate due coppie che avevano consegnato all'agente assicurativo i risparmi di una vita. La Guardia di Finanza è riuscita a smascherarlo e recuperare la somma sottratta

Pubblicato:
Le indagini della Guardia di Finanza

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Treviso hanno scoperto che un agente assicurativo, attivo nella provincia, ha sottratto 145 mila euro a due coppie di coniugi trevigiani. Questi soldi, risparmi di una vita, erano stati affidati all'agente per investimenti assicurativi sicuri, ma sono stati invece utilizzati per scopi personali.

Affidano 145mila euro a un agente assicurativo, ma lui li usa per scopi personali

Le indagini sono iniziate dopo le querele presentate dalle due coppie, che hanno denunciato di essere state vittime di una truffa. L'agente, considerato un amico di famiglia e spesso ospite a pranzo o a cena, aveva ottenuto la loro fiducia e la firma su moduli precompilati, presentati come appartenenti a importanti compagnie assicurative.

In seguito, ha ricevuto il pagamento delle polizze tramite assegni senza beneficiario, sui quali ha poi apposto il proprio nome. Ha inoltre fornito falsi resoconti e attestazioni sullo stato degli investimenti, ingannando le vittime sulla reale destinazione dei loro soldi.

Il videoservizio di Tv7, televisione del nostro gruppo editoriale Netweek:

 

Grazie agli accertamenti bancari e alle segnalazioni di operazioni sospette di riciclaggio, la Guardia di Finanza ha dimostrato che i 145 mila euro sono stati spesi per fini personali. L'agente è stato quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Treviso per truffa aggravata e sostituzione di persona. La Procura ha concluso le indagini preliminari e ottenuto la citazione a giudizio dell'agente assicurativo.

I proventi illeciti, insieme ad altri compensi non dichiarati, sono stati tassati, recuperando circa 150 mila euro e annullando il regime contabile “forfetario” a cui l'agente aderiva. Inoltre, il professionista è stato radiato dal Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi dell'IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni).

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali