Cronaca
Polemica

Consigli comunali in streaming a Montebelluna, Bressan: "Interromperli è un'occasione persa"

L'esponente di "Pd e Futuro è adesso" critica sulla scelta dell'Amministrazione comunale: "Era opportunità per costruire una cittadinanza più attiva".

Consigli comunali in streaming a Montebelluna, Bressan: "Interromperli è un'occasione persa"
Cronaca Montebelluna, 17 Luglio 2020 ore 14:56

L'intervento della consigliera comunale di Montebelluna ("Pd e Futuro è adesso"), Elisamaria Bressan.

L'importanza dello streaming

Durante l'emergenza Covid tutti noi, esperti o meno, abbiamo utilizzato molte tecnologie come le piattaforme on line, le videochiamate e vari sistemi di condivisione e connessione a distanza prima poco utilizzate e abbiamo imparato a capirne il funzionamento e soprattutto l'importanza. Tra le tante, la consigliera comunale di Montebelluna ("Pd e Futuro è adesso"), Elisamaria Bressan, ha voluto porre l'attenzione sui consigli comunali in streaming, che per un periodo hanno sostituito la presenza del pubblico in sala consiliare:

"Molti cittadini me ne hanno segnalato l'importanza, perché potevano seguire i Consigli da casa in diretta o in differita nel canale YouTube del Comune - scrive la consigliera - Ora che i consigli sono stati riaperti al pubblico, l'Amministrazione ha scelto di non registrare più la diretta streaming".

Bressan: "Occasione persa"

Una scelta non condivisa dal gruppo di minoranza dem:

"Per noi del Pd - Il futuro è adesso è un'occasione persa verso l'innovazione. Perché attivare la diretta streaming del nostro Consiglio comunale significa costruire le basi per una cittadinanza più attiva, attenta e partecipe. Inoltre per chi amministra sarebbe un'operazione che rappresenta efficacia, accessibilità e trasparenza, valori che condividiamo appieno e che riteniamo fondamentali in ogni circostanza della vita politica di una città”.

Il precedente

Su questo tema era intervenuto nel 2016 il consigliere Barone che aveva proposto questa innovazione, "tuttavia l'amministrazione aveva bocciato la proposta ipotizzando un costo elevato da sostenere per trasmettere i consigli in streaming", spiega ancora Bressan.

"Ora invece un sistema per realizzare le dirette poco costoso è stato individuato e testato, quindi il problema del costo per la trasmissione non sussiste più. Inoltre va evidenziato che in questi mesi i video dei Consigli Comunali e delle commissioni sono stati seguiti sia in diretta che in differita grazie al canale YouTube del Comune. E ciò dimostra l'interesse dei cittadini verso questa novità".