Menu
Cerca
Il punto del direttore generale

Covid nella Marca, Benazzi: "Rt a 0,73". Ma sui vaccini critica Pfizer: "Costretti a frenare"

Il direttore generale dell'Azienda sanitaria: "Purtroppo dovremo rinunciare alla maxi vaccinazione di massa prevista per il 23 gennaio".

Cronaca Treviso, 18 Gennaio 2021 ore 17:07

Aggiornamento del direttore generale dell'Ulss2, Francesco Benazzi, sull'andamento della pandemia nella Marca. Critiche sui ritardi di Pfizer nella fornitura dei vaccini: "Costretti a rallentare"

Covid nella Marca, Benazzi: "Rt a 0,73"

Punto stampa oggi, lunedì 18 gennaio 2021, con il direttore generale dell'Ulss2 Marca Trevigiana, Francesco Benazzi, che si è soffermato anzitutto sull'andamento dei ricoveri, "dove abbiamo un'ulteriore riduzione con 342 ricoveri all'interno degli ospedali del territorio". Solo una settimana fa erano sui 500.

"Confermo comunque che le visite e gli interventi urgenti, vedasi ad esempio quelli di tipo oncologico, non sono mai venuti meno - ha precisato il direttore - Certo se tornassimo in breve tempo area gialla potremmo pensare a una riapertura anche dell'attività ordinaria".

LEGGI ANCHE: Taglio vaccini Pfizer: ecco quanto arriverà in meno regione per regione

Attualmente nell'Ulss2, il numero delle visite ancora da programmare si attesta tra le 12.500 e le 12.800. Meno pressione anche sulle terapie intensive, con 32 posti occupati e 23 liberi. "Un margine molto importante". Nelle semi intensive il dato è di 35 posti occupati.

"Il numero dei bambini trevigiani risultati positivi al Covid fino ai primi di gennaio invece è nel complesso di 4.893: in particolare da 0 a 1 anno sono stati 977, da 2 a 6 anni, 1084, da 7 a 14 anni, 3432. Attualmente sono ancora positivi 554 minori".

Nelle Rsa ci sono stati invece 208 decessi sui 745 totali nel periodo tra novembre e gennaio (27,9%).

I dati del personale dell'Ulss2 ancora positivo al Covid: i medici sono 19, di cui 16 in isolamento domiciliare, 3 in quarantena, gli infermieri sono 69, di cui 51 in isolamento domiciliare e 18 in quarantena, gli operatori soci sanitari 31 in isolamento domiciliare e 3 in quarantena, medici di famiglia e pediatri 9, di cui 5 in isolamento e 4 in quarantena.

LEGGI ANCHE: Taglio forniture vaccino anti Covid, Zaia furioso: “Vergogna, a rischio campagna veneta”

Forniture scarse: salta la vaccinazione di massa del 23 gennaio

Poi un riflessione importante sulla campagna vaccinale. Anche Benazzi ha confermato l'input arrivato, causa scarsità di forniture da Pfizer, di ridurre sensibilmente il ritmo di vaccinazioni anche in Veneto.

"Martedì ci arriveranno 3.510 dosi che sono circa la metà di quello che avevamo messo in programma e anche nelle prossime settimane pare che sarà così - ha precisato il direttore - Sin qui avevamo vaccinato 5.854 operatori nell'Ulss2 e 1.750 nelle strutture private accreditate, circa il 95% di quanto avevamo previsto".

Sono stati vaccinati anche ospiti e personale delle case di riposo con oltre 17mila dosi erogate.

"Da oggi però siamo costretti a tirare una riga e utilizzare tutte le dosi in arrivo per il richiamo di chi ha già ricevuto la prima dose. Così non potremo passare allo step successivo per gli over 80".

Il 23 gennaio prossimo in particolare ci sarebbe dovuta essere una grande vaccinazione di massa con circa 6mila persone in un giorno, "purtroppo non riusciremo a fare questo"  a causa del disagio creato d Pfizer.

Nel territorio dell'Azienda sanitaria, ha poi velocemente aggiornato Benazzi, ci sono attualmente 3o classi in quarantena nel solo Distretto di Treviso, 20 nel Distretto di Pieve, e 19 nel Distretto di Asolo, per un totale di 69 classi in quarantena. "Spesso i ragazzi sono positivi asintomatici e il rischio di contagio è molto alto".

Assunzioni e tamponi: "Rt allo 0,73"

Azienda Zero ha messo subito a disposizione le ultime graduatorie e nell'Ulss2 si parte quindi per arginare le situazioni di maggiore sofferenze con l'assunzione a tempo indeterminato di 58 infermieri (per arrivare a 75 entro marzo), 34 che prenderanno servizio subito entro primi di febbraio nel distretto di Treviso, invece nel distretto di Asolo saranno 23 entro fine febbraio, e a Pieve 18 prenderanno servizio in febbraio.

Già messa in cantiere poi l'assunzione a tempo determinato di altri infermieri. Per l'anno 2021 poi richiesta la possibilità di assumere un centinaio di medici specialisti per le cure primarie. "Assumeremo anche 74 Oss", ha concluso Benazzi.

"Per finire con l'Rt, oggi siamo a 0,73 quindi un buon dato a fronte dell'1,36 che avevamo dopo Natale. I tamponi eseguiti sinora ai Covid Point sono infine 457.728".

I test eseguiti invece nelle farmacie territoriali convenzionate sono ad oggi 1.869 con 101 positivi. Quelli infine effettuati dai medici di famiglia e pediatri sono 16.961 con 1.889 positivi.