Cronaca
Misure restrittive

Covid Treviso: ecco il piano anti assembramento per il fine settimana

Predisposto dal sindaco Conte con la Polizia locale: cinque check point nel centro storico sorvegliati dagli occhi elettronici.

Covid Treviso: ecco il piano anti assembramento per il fine settimana
Cronaca Treviso, 17 Dicembre 2020 ore 14:40

Messo a punto con la Polizia Locale un Piano Anti-Assembramento per il weekend.

Covid Treviso: ecco il piano anti assembramento

"Ho messo a punto con la Polizia Locale un 𝐏𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐀𝐧𝐭𝐢-𝐀𝐬𝐬𝐞𝐦𝐛𝐫𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 per il weekend che prevede 𝐜𝐢𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐡𝐞𝐜𝐤-𝐩𝐨𝐢𝐧𝐭 nel centro storico di Treviso: Calmaggiore, Ponte San Martino, via Sant'Agostino, via Barberia, via Martiri della Libertà".

Lo ha annunciato stamattina, giovedì 17 dicembre 2020, il sindaco di Treviso, Mario Conte, dopo gli assembramenti e il caos registrati nel capoluogo della Marca lo scorso fine settimana, con un afflusso di persone - anche da fuori provincia (per non dire regione) - decisamente allarmante.

Covid Treviso: ecco il piano anti assembramento per il fine settimana

Afflusso monitorato con le telecamere di sorveglianza

La Polizia Locale terrà monitorato l'afflusso di gente attraverso le telecamere di videosorveglianza e in caso di pericolo di assembramenti i flussi verranno regolati. "Dobbiamo evitare situazioni critiche a tutela della salute pubblica!", ha concluso nel suo post il primo cittadino.

I commenti

«Il centro non verrà chiuso ma ci sarà una regolazione dei flussi, come già avvenuto con buoni risultati sia sabato che domenica in Calmaggiore, quando le restrizioni hanno permesso di sciogliere numerosi assembramenti», precisa il sindaco Mario Conte. «Si tratta di un provvedimento che va nella direzione della tutela della salute pubblica. Durante la settimana non riscontriamo particolari problematiche ma dobbiamo assolutamente evitare gli assembramenti del sabato e della domenica. Per questo i cinque check point verranno attivati in caso di necessità».

Così il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo:

«Dopo il contingentamento dei flussi dell’ultimo week-end che ho avuto modo di testare in prima persona con il sindaco Conte e dopo i sopralluoghi effettuati per verificare la possibilità di allestire i checkpoint abbiamo valutato la possibilità di estenderlo ad altre zone d’afflusso e vie centrali con una quarantina di operatori a presidio dei check point e dei luoghi maggiormente frequentati del centro storico».

LEGGI ANCHE:

Mamma morta con il bimbo che portava in grembo, Marca sotto shock: “Addio Marina”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Maestra negazionista di Treviso sospesa due giorni, i genitori: “Deve andare via”