AGGIORNAMENTO

Covid, Zaia: “Veneto arancione? Non ho notizie” | +2436 contagi in regione | Dati 4 novembre 2020

Nel primo pomeriggio attesa la classificazione del Governo prevista dal nuovo Dpcm. Intanto l'annuncio: "Attivato un comitato di crisi".

Covid, Zaia: “Veneto arancione? Non ho notizie” | +2436 contagi in regione | Dati 4 novembre 2020
Treviso, 04 Novembre 2020 ore 13:07

Fiato sospeso per la classificazione che verrà definita in giornata. Gli ultimi aggiornamenti di Zaia da Marghera.

Bollettino aggiornato

Positivi di oggi +2.436 (positivi di oggi 37.536), 17.234 persone in isolamento (1.900 nelle ultime 24 ore), 1.193 ricoverati (+74), terapie intensive 155 (+7), dimessi ieri 45.

“Il vero tema dell’emergenza è negli ospedali, la pressione ospedaliera – ha detto il Governatore – Anche stamattina abbiamo avuto diverse videoconferenze con i nostri referenti sanitari. Nei Covid center andremo ovviamente a ridurre le attività ordinarie, salvaguardando oncologici, punti nascita e reparti psichiatrici. Stanotte abbiamo aperto la terapia intensiva anche a Jesolo. Oggi tutti i pazienti hanno un letto”.

Zaia ha confermato che il modello “ci porterà fino a metà novembre” e che “ci saranno le montagne russe”.

Attivato il comitato di crisi Covid

Poi l’annuncio del presidente della Regione. “Ieri in Giunta abbiamo deliberato un comitato di crisi Covid, che farà sintesi delle misure”. Ecco chi ne farà parte: il dottor Luciano Flor dell’azienda ospedaliera di Padova, il dottor Giuseppe Dal Ben della Ulss Serenissima, la dottoressa Simionato di Azienda Zero la dottoressa Benini della Ulss 6 (sarà coordinatrice dell’area non critica), il dottor Paolo Rosi (che sarà il coordinatore del comitato), Francesca Russo, direttore della Prevenzione, Fabrizio Garbin (servizi sociali), la dottoressa Maria Crisitina Ghiotto, e infine l’ingegner Fattori.

Poi una risposta ai medici di base e alla loro critica sui “toni” usati nei loro confronti dal Governatore: “Capisco tutto, ma non siamo qui a pettinare le bambole, noi dobbiamo procedere”. Zaia ha confermato poi di aver dato mandato alla dottoressa Russo di “convocare i rappresentanti dei 2. 450 veterinari per fare lo stesso lavoro”: ovvero tamponi.

Veneto arancione o verde?

In che fascia siamo? Ecco la domanda che tutti si stanno facendo in Veneto. Zaia ha spiegato:

“In questo momento non abbiamo notizie, ma ieri sera io ho portato le nostre ragioni e detto che la classificazione non può prescindere da un confronto con la regione e mi sembra che il Governo l’abbia recepito. Abbiamo ragionevoli motivi per ritenere che non ci sia una classificazione pesante”.

Il responso dovrebbe arrivare comunque nel primo pomeriggio.

LEGGI ANCHE: Nuovo Dpcm firmato: coprifuoco dalle 22 alle 5, zone rosse e arancioni

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità