Azioni benefiche

Donazione di 300 pasti caldi a settimana grazie a McDonald’s e Fondazione Ronald McDonald

Fino a marzo consegnati pasti a diverse strutture caritative del territorio che offrono accoglienza a persone e famiglie in difficoltà

Donazione di 300 pasti caldi a settimana grazie a McDonald’s e Fondazione Ronald McDonald
Cronaca Treviso, 16 Febbraio 2021 ore 20:30

L’iniziativa “Sempre aperti a donare” arriva a Treviso, Cornuda e Castelfranco Veneto dove McDonald’s e Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald doneranno 300 pasti caldi ogni settimana, fino a marzo a diverse strutture caritative del territorio che offrono accoglienza a persone e famiglie in difficoltà, convenzionate con Banco Alimentare Veneto.

I partecipanti

I ristoranti McDonald’s di Treviso in Viale della Repubblica, di Cornuda in via dell’Industria e di Castelfranco Veneto in Via Circonvallazione Ovest saranno coinvolti da vicino nel progetto. I team di lavoro dei ristoranti si occuperanno della preparazione dei pasti, ritirati e distribuiti alle seguenti associazioni caritative del territorio: Veneti Schiacciati dalla Crisi ODV, Associazione Volontariato La Gerla Onlus e Caritas Cittadina per la Parrocchia di Santa Maria Assunta.

A favore delle strutture di accoglienza

Le donazioni nella provincia di Treviso, nella quale McDonald’s conta 5 ristoranti, fanno parte del progetto “Sempre aperti a donare”, lanciato da McDonald’s, Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald e Banco Alimentare. L’Iniziativa, partita nel mese di dicembre, vuole portare conforto a chi è in difficoltà.

Il progetto prevede la donazione di 100.000 pasti caldi che verranno distribuiti entro la fine di marzo alle strutture di accoglienza che ospitano famiglie e persone fragili in diverse città italiane.

Azioni solidali

Un’ iniziativa che conferma e consolida l’impegno che lega McDonald’s e Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald al Paese e alle comunità locali con l’obiettivo di contribuire ad ad azioni virtuose compiute dalle associazioni benefiche con cui collabora, specie nel difficile momento che stiamo attraversando, segnato dall’emergenza Covid.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli