Menu
Cerca
Presentazione

Ecco il nuovo comitato “Acque risorgive” di Resana: “Le nostre proposte all’Amministrazione Bosa”

IL direttivo del neonato sodalizio ha incontrato il Sindaco e l’assessore all’ambiente Bellinato illustrando obiettivi e aspettative.

Ecco il nuovo comitato “Acque risorgive” di Resana: “Le nostre proposte all’Amministrazione Bosa”
Cronaca Castelfranco, 17 Marzo 2021 ore 08:38

La presentazione del Comitato Acque risorgive del comune di Resana all’Amministrazione Bosa.

Ecco il nuovo comitato “Acque risorgive” di Resana

Lo scorso sabato 27 febbraio 2021 i soci del Direttivo del Comitato Acque Risorgive del Comune di Resana hanno incontrato il Sindaco Stefano Bosa e l’assessore all’ambiente Matteo Bellinato per presentare il Comitato, i suoi obiettivi, le sue proposte e aspettative.

Il Presidente Silvano Perin ha subito espresso il desiderio del Comitato di “iniziare una collaborazione con l’Amministrazione Comunale per portare avanti assieme progetti importanti sulla sostenibilità ambientale del comune”.

Ha spiegato che il Comitato è sorto per “difendere e valorizzare il grande patrimonio di risorgiva del nostro Comune da anni dimenticato, per lasciare ai nostri figli un ambiente vivibile come ce lo hanno tramandato i nostri nonni prima e dopo di loro anche i nostri padri”.

Il Presidente ha aggiunto inoltre che è importante avere più attenzione verso l’ambiente in cui viviamo perché negli ultimi 100 anni abbiamo consumato il suolo in maniera esagerata con il cemento.

Perché un nuovo comitato: gli obiettivi

L’idea di far nascere il Comitato e le proposte riguardanti i punti programmatici per gli anni 2021/2022 per la promozione attiva del patrimonio di risorgiva del Comune di Resana, sono stati presentati dal Vicepresidente Felice Campagnaro, dopo essere stati condivisi più volte da tutto il Direttivo. Il Comitato ha preso forma per far rivivere la storia millenaria e per promuovere la utilità economica e turistica delle nostre risorgive.

“La collaborazione con il Comune di Resana e altri Enti e Associazioni a livello Regionale è ritenuta fondamentale per intraprendere un progetto importante di rivalorizzazione ambientale, per poter accedere ai fondi europei che saranno di sicuro erogati per l’ecosostenibilità dei territori di risorgiva”, hanno spiegato i membri del nuovo sodalizio.

La collaborazione tra Comitato e Comune avrà inizio con l’annuale raccolta ecologica per le vie di Resana, Castelminio e San Marco, inizialmente fissata per il giorno 21 marzo 2021, come anticipato dall’assessore Bellinato, ma ora spostata a data da destinarsi a causa delle restrizioni dovute allo stato di emergenza che stiamo vivendo.

Le proposte

Infine sono state proposte altre iniziative all’Amministrazione comunale come ad esempio la 6ª e 7ª Giornata Mondiale dell’Acqua con le Scuole Elementari e Medie (2021/2022), un piano per salvare il Cason de Pometo e la presentazione del video e della planimetria estesa della ciclabile Camposampiero, Loreggia, Resana, Castelfranco, attualmente percorribile all’80%.

“Altre iniziative culturali e pratiche sono state proposte all’Amministrazione per coinvolgere i cittadini nella consapevolezza che la natura che ci circonda è importante e che l’inquinamento indiscriminato dell’aria, dell’acqua e della terra, è la rovina della nostra vita e di quella delle future generazioni. Inoltre si è parlato del montaggio del video della favolosa pista ciclabile di Via Roma realizzata dall’amministrazione. L’incontro è terminato con la volontà da entrambe le parti di iniziare una collaborazione seria e duratura”, hanno concluso i membri del comitato.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli