Cronaca

Escursioni pericolose, il Soccorso Alpino salva due persone nella notte

A Sospirolo e a Solagna l'intervento che ha impegnato i soccorritori per diverse ore. Domenica sera il soccorso a due francesi.

Escursioni pericolose, il Soccorso Alpino salva due persone nella notte
Cronaca Monte Grappa, 19 Agosto 2019 ore 15:02

Escursioni pericolose, il Soccorso Alpino salva due persone nella notte.  Squadre del Soccroso Alpino sono state impegnate fino alle 3 di notte in interventi che hanno consentito di salvare persone bloccate su salti di roccia, dopo essere uscite dal sentiero. Il primo intervento a Sospirolo, Val Facina, nel Bellunese, dove era rimasta bloccata una 20enne, e a Solagna per soccorrere un 57enne. Verso le 20.30 di domenica sera il Soccorso alpino di Cortina era stato allertato per due escursionisti francesi incrodati. La coppia, entrambi ventinovenni, era partita alle 15 per fare la Ferrata Dibona. Completato l'itinerario attrezzato, invece di rientrare da Staunies e Forcella Bassa, aveva preso Forcella Padeon e iniziato a scendere l'omonima valle, itinerario già chiuso a suo tempo perché non percorribile. Anziché proseguire lungo il canale, i due avevano preso una cengia laterale, finendo bloccati sopra un salto di roccia di 100 metri. Intuito dalle coordinate Gps dove potevano trovarsi, una squadra è partita dal basso e ha avuto conferma della loro posizione, quando la coppia ha lanciato segnali di luce. Sei soccorritori, compresi carabinieri, hanno risalito il canale e hanno raggiunto i due a circa 2.300 metri di quota e con loro sono ridiscesi in sicurezza fino a Rio Gere. L'intervento si è concluso a mezzanotte.