Cronaca
Cerimonia

Giorno del Ricordo a Treviso: inaugurata la nuova via dedicata a Norma Cossetto

Due cerimonie in forma ridotta. Ricordati gli esuli giuliano dalmati anche alla Chiesa Votiva.

Giorno del Ricordo a Treviso: inaugurata la nuova via dedicata a Norma Cossetto
Cronaca Treviso, 10 Febbraio 2021 ore 14:52

In occasione del Giorno del Ricordo dei massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata, è stata inaugurata a Treviso la nuova via intitolata a Norma Cossetto.

Giorno del Ricordo a Treviso, la cerimonia stamattina

Questa mattina, mercoledì 10 febbraio 2021, in occasione del Giorno del Ricordo dei massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata, è stata inaugurata la nuova via intitolata a Norma Cossetto, studentessa universitaria di Santa Domenica di Visnada, violentata, uccisa e gettata in una foiba nel 1943.

Il sindaco di Treviso Mario Conte, prima della scopertura dell’insegna, ha sottolineato che le iniziative che ricordano le vittime degli orrori e della sopraffazione, «devono essere assolutamente scevre da ogni ideologia o appartenenza e rappresentare una condanna comune e ferma all’odio e all’estremismo oltre che un invito a far sì che la testimonianza, che fra qualche anno non potrà più essere diretta, giunga alle nuove generazioni».

Giorno del Ricordo a Treviso: inaugurata la nuova via dedicata a Norma Cossetto

La toccante testimonianza

Nuove generazioni rappresentate dagli studenti delle scuole medie Coletti, situate proprio nei pressi della laterale di via Santa Bona Nuova che hanno suonato l’inno nazionale e ascoltato l’accorata e commuovente testimonianza di Andrea Patelli, istriano e membro di ANVGD:

«Pensate se a 9 anni vi costringessero a lasciare la vostra terra, i paesi di cui conoscete ogni singola pietra. Siete fortunati a vivere in un paese libero e democratico».

Presente anche il Prefetto Maria Rosaria Laganà, che ha sottolineato come la vicenda di Norma Cossetto rappresenti una nazione intera e che la sua storia debba unire le comunità nella condanna alla violenza sulle donne.

Giorno del Ricordo a Treviso: inaugurata la nuova via dedicata a Norma Cossetto

La seconda cerimonia

Una seconda cerimonia si è tenuta alla lapide degli esuli giuliano dalmati, in via Scarpa, nei pressi della Chiesa Votiva. Dopo il momento di raccoglimento sulle note del Silenzio è stata letta da alcuni esuli di ANVGD l’Invocazione per le vittime delle foibe, scritta da Monsignor Antonio Santin.