Ore d'angoscia a Treviso

Giovane caduto nel Sile: il padre si è tuffato per salvarlo, ma non lo ha raggiunto

Ricerche in corso dalle 10.50 di stamattina nei pressi di via Silvio Pellico. In volo anche l’elicottero Drago 71 del reparto volo di Venezia.

Giovane caduto nel Sile: il padre si è tuffato per salvarlo, ma non lo ha raggiunto
Treviso, 28 Settembre 2020 ore 13:43

Ricerche in corso dalle 10.50 di stamattina nel capoluogo della Marca.

Il padre si è tuffato

Dalle 10:50 di stamattina, lunedì 28 settembre 2020, i Vigili del fuoco sono impegnati per la ricerca di un giovane caduto nel fiume Sile nei pressi di Via Silvio Pellico a Treviso. Il primo tentativo di soccorso è stato dato dal padre che si è tuffato, ma non ha raggiunto il giovane.

Giovane caduto nel Sile: il padre si è tuffato per salvarlo, ma non lo ha raggiunto

Ricerche anche con l’elicottero

I vigili del fuoco intervenuti con più squadre stanno eseguendo delle ricerche lungo le sponde del fiume, mentre si è alzato il volo l’elicottero Drago 71 del reparto volo di Venezia, che sta effettuando un sorvolo del fiume. I sommozzatori dei vigili del fuoco arrivati da Vicenza, stanno eseguendo delle immersioni di ricerca dal molo dei canottieri.

Giovane caduto nel Sile: il padre si è tuffato per salvarlo, ma non lo ha raggiunto

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità