Cronaca
Beccato grazie alle telecamere

I Carabinieri "danno un taglio" ai furti del ladro dei parrucchieri: aveva colpito anche a Oderzo

Nella Marca gli viene contestata la ricettazione per aver “acquistato” un’autovettura provento di furto commesso a Oderzo.

I Carabinieri "danno un taglio" ai furti del ladro dei parrucchieri: aveva colpito anche a Oderzo
Cronaca Oderzo e Motta, 11 Marzo 2022 ore 15:48

Lo scorso 09 Marzo a seguito di delega della Procura della Repubblica di Venezia i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Mestre e della Stazione di Martellago, hanno eseguito, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un cittadino marocchino, pregiudicato, poiché, sulla base degli elementi fino ad oggi raccolti, è ritenuto responsabile, unitamente ad altri soggetti allo stato non identificati, di furti aggravati ai danni di esercizi commerciali di Mestre, Martellago, Trivignano, Mira nonché insolvenza fraudolenta ai danni di un distributore di carburanti di Spinea e, come riporta Prima Venezia, ricettazione per l’utilizzo di un’autovettura, provento di furto commesso a Oderzo (TV).

Preso il ladro specializzato nei furti ai parrucchieri

I reati sono stati commessi nel periodo compreso dal mese di aprile 2021 a luglio 2021 e quasi tutti i furti sono stati commessi con il medesimo modus operandi, ossia forzando le finestre basculanti di esercizi commerciali.

Entrava di notte e razziava prodotti per capelli

In particolare l’uomo, già recluso nella casa circondariale di Santa Maria Maggiore di Venezia per altra causa, dovrà rispondere di:

  • Furto aggravato in concorso commesso ai danni di un negozio di parrucchiere di Mestre nel mese di aprile 2021, quando, introducendosi attraverso una finestra basculante, opportunamente forzata, in orario notturno e quindi di chiusura, era riuscito a impossessarsi di un computer portatile.
  • Furto aggravato ai danni di un locale di Martellago nel mese di maggio 2021, ove, approfittando della distrazione del titolare, si impossessava del suo smartphone riposto sul bancone.
  • Furto aggravato ai danni di un negozio di parrucchiere di Martellago nel mese di maggio 2021, quando, introducendosi attraverso una finestra basculante, opportunamente forzata, in orario notturno e quindi di chiusura, era riuscito a impossessarsi di diversi cosmetici e prodotti per capelli.
  • Furto aggravato ai danni di un negozio di parrucchiere di Martellago nel mese di maggio 2021, quando, introducendosi attraverso una finestra basculante, opportunamente forzata, in orario notturno e quindi di chiusura, era riuscito a impossessarsi di numerosi cosmetici, prodotti per capelli, un computer portatile, registratore di cassa, un modem, un tablet, uno smartphone e altri strumenti elettrici professionali di parrucchiere.
  • Furto aggravato ai danni di un negozio di elettronica di Mira nel mese di giugno 2021, quando, introducendosi attraverso una finestra, opportunamente forzata, in orario notturno e quindi di chiusura, era riuscito a impossessarsi di smartphone e computer portatili e altri telefoni cellulari.
  • Ricettazione per aver “acquistato” un’autovettura provento di furto commesso a Oderzo (TV) nel mese di maggio 2021.
  • Insolvenza fraudolenta in concorso con altro soggetto allo stato non identificato, commesso con utilizzo di un’autovettura provento di furto, ai danni di un distributore di carburanti di Spinea.

L’attività d’indagine è stata condotta e portata a termine principalmente grazie all’attenta visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza pubblici e privati acquisiti nell’immediato e grazie agli accurati e scrupolosi sopralluoghi effettuati dai militari operanti, con il supporto della Sezione Investigazioni Scientifiche di Verona che si è occupata dell’analisi dattiloscopica delle impronte digitali rilevate sulle varie scene del crimine.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter