Menu
Cerca
Traguardo

I cento anni di Tarsina festeggiati nella Casa di riposo Umberto I di Montebelluna

A causa dell' emergenza Covid i famigliari hanno festeggiato a distanza, ma il nipote Dino ha potuto comunque salutare la cara Tarsina

I cento anni di Tarsina festeggiati nella Casa di riposo Umberto I di Montebelluna
Cronaca Montebelluna, 16 Febbraio 2021 ore 09:30

La casa di Riposo Umberto Primo di Montebelluna è lieta di festeggiare i cento anni della residente Salvador Tarsina.

Restrizioni sanitarie

A causa dell’ emergenza Covid non è stato possibile per i famigliari accedere all’interno alla struttura per i festeggiamenti, che sono avvenuti a distanza, ma il nipote Dino ha potuto comunque salutare la cara Tarsina dalla postazione creata per i colloqui con i famigliari.

Era presente anche il Presidente Vincenzo Casa che si è unito agli auguri insieme alle figure professionali che dal 2016 si prendono cura della signora Tarsina. Sono giunti anche gli auguri del vice sindaco reggente Elzo Severin che attraverso un telegramma si è congratulato con la signora per il traguardo dei cento anni.

La vita di Tarsina

In tanti si chiederanno qual è il tanto bramato segreto per arrivare ai cento anni di vita, la risposta nel caso della nostra Tarsina è l’aver condotto una vita semplice ma piena di soddisfazioni grazie a tutte le persone che fino ad ora le sono state vicine. Ha lavorato fin da giovanissima in una fabbrica di calzature e si è sposata con Augusto conosciuto da tutti come Orlando. Per tutta la vita, e anche ora, ha sempre goduto dell’affetto di tutti i numerosi nipoti.

Dopo la morte dell’adorato marito, nell’ottobre del 2007, Tarsina si è trovata a vivere da sola dimostrando tutta la forza e caparbietà che la contraddistinguono. Dal 2016 è stata accolta nella casa di riposo Umberto I di Montebelluna trovando una seconda famiglia che ha spento con lei cento candeline.