Cronaca
Carabinieri

Il ladro del centro di raccolta differenziata e le tre nigeriane che "succhiavano" energia elettrica a sbafo

Quattro persone denunciate dai Carabinieri, un 62enne e tre donne straniere, per furto aggravato tra Revine Lago e Montebelluna.

Il ladro del centro di raccolta differenziata e le tre nigeriane che "succhiavano" energia elettrica a sbafo
Cronaca Vittorio Veneto, 07 Dicembre 2021 ore 14:01

Quattro persone, tre donne e un uomo, denunciate per furto aggravato tra Revine Lago e Montebelluna.

Il ladro del centro di raccolta differenziata

I Carabinieri della Stazione di Cison di Valmarino, al termine di indagini, hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato continuato un 62enne di origini marocchine, già noto alla giustizia, che nel mese di settembre scorso, nell'arco di una quindicina di giorni, dopo aver tagliato la recinzione del centro raccolta differenziata di Revine Lago si impossessava di vari componenti ferrosi, elettrici ed elettronici per un danno quantificato in 10.000 Euro circa. Già nello scorso mese di ottobre i militari dell'Arma avevano denunciato, in una distinta operazione, due soggetti sorpresi mentre tentavano di asportare apparecchi televisivi dal centro di raccolta di Oderzo

Ladre di energia elettrica

I Carabinieri della Stazione di Montebelluna, a conclusione di indagini, hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato di energia elettrica in concorso una 59enne, una 47enne e una 33enne di origini nigeriane.

Le tre donne, regolari sul territorio nazionale e conviventi, utilizzando un collegamento abusivo, si allacciavano alla rete elettrica causando un danno alla società erogatrice quantificato in 3000 Euro nel periodo compreso tra il marzo del 2019 e il luglio di quest'anno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter