A Treviso

Ladro seriale di biciclette e monopattini elettrici, beccato dopo 22 furti

Il responsabile, un 28enne di origini moldava, agiva sempre nello stesso modo: individuava il mezzo, rompeva il lucchetto e poi andava in stazione per fuggire in treno

Ladro seriale di biciclette e monopattini elettrici, beccato dopo 22 furti
Pubblicato:

Negli ultimi tempi, un individuo ha causato problemi ai residenti di Treviso rubando biciclette e monopattini elettrici. Dal 2022 in poi, ha accumulato ben 22 denunce per questi furti, soprattutto nella zona tra la stazione degli autobus e Piazza Duomo.

Ladro seriale di biciclette e monopattini elettrici, beccato dopo 22 furti

La polizia locale di Treviso ha raccolto prove tramite denunce e video sorveglianza, presentando un dossier dettagliato alla Procura della Repubblica. Le prove indicavano chiaramente un sospetto, il 28enne B.I., di origine moldava ma residente a Villorba, che è stato poi arrestato e trasferito in carcere.

Il comandante della Polizia Locale, Andrea Gallo, ha ringraziato la Procura per il supporto investigativo.

"I furti erano seriali e avevano destato in città un vero allarme sociale. Per questo ringrazio la Procura della Repubblica, che ha supportato il lavoro investigativo del Comando".

Inoltre il comandante Gallo ha spiegato come agiva il ladro:

"Le denunce sono state fondamentali per perseguire l'autore che adottava sempre la stessa tecnica. Una volta individuato il mezzo da rubare veniva forzato il lucchetto e portato alla stazione dei treni da dove l'indagato prendeva spesso il treno per Mestre per venderlo a qualche balordo al fine di raccogliere del denaro per contattare poi spacciatori di sostanze. «In un paio di casi", aggiunge Gallo.

"I proprietari delle bici rubate hanno sporto denuncia dopo aver letto un cartello lasciato sul luogo dagli agenti proprio perché dalla videosorveglianza era emersa l’evidenza di un furto. Il cartello lasciato dagli agenti del Comando riportava questo messaggio: "Se non trovi qui la tua bicicletta rivolgiti al Comando di Polizia Locale perché con ogni probabilità è stato oggetto di furto", metodo semplice ma efficace per perseguire i responsabili dei furti di biciclette».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali