Castelfranco

L'atletica piange la giovane campionessa: Giulia Marin è morta a soli 22 anni

“Una ragazza solare, tenace e che amava profondamente l’atletica”. La ricorda così il suo allenatore Fabio Ceccato.

L'atletica piange la giovane campionessa: Giulia Marin è morta a soli 22 anni
Cronaca Castelfranco, 26 Giugno 2021 ore 11:37

Ha lottato contro un nemico invisibile, con forza, con la stessa tenacia che l'aveva portata a conquistare importanti riconoscimenti sportivi. Ma purtroppo non ce l'ha fatta. La giovane campionessa di Castelfranco Veneto è morta a soli 22 anni.

L'atletica piange la giovane campionessa: Giulia Marin è morta a soli 22 anni

Notizie che non si vorrebbero mai dare. Purtroppo la giovanissima Giulia Marin non ce l'ha fatta. A dare la notizia è stata la federazione italiana di atletica leggera, affidando il suo ricordo a un comunicato che riportiamo.

"Una triste notizia scuote il mondo dell’atletica veneta. Oggi è mancata Giulia Marin, ostacolista del Team Treviso. Aveva da poco compiuto 22 anni ed era malata da tempo.

Risiedeva a Castelfranco Veneto e si era appassionata all’atletica, dopo una parentesi nella danza, frequentando il campo d’allenamento di Vedelago. Era il 2015 e già dalla stagione successiva, con l’ingresso nella categoria allieve, Giulia aveva lasciato il Gruppo Atletica Vedelago per passare al Team Treviso, società di riferimento per l’attività assoluta nel comprensorio montebellunese, con cui ha gareggiato sino al 2019.

La sua miglior annata è stata il 2018, quando ad Ancona ha vinto il bronzo nei 60 ostacoli ai campionati italiani juniores indoor. Un piazzamento ripetuto qualche mese dopo ad Agropoli nei 100 ostacoli nella rassegna tricolore juniores all’aperto. Alla fine di quella stagione, chiusa con i record personali di 8”73 nei 60 ostacoli e 14”18 nei 100 ostacoli, la Fidal provinciale le aveva anche assegnato il titolo di Atleta trevigiana dell’anno. Pochi mesi dopo, le avvisaglie del male contro cui Giulia ha coraggiosamente combattuto per due anni.

“Una ragazza solare, tenace e che amava profondamente l’atletica”. La ricorda così il suo allenatore Fabio Ceccato. E un ricordo di Giulia da parte dei compagni di squadra del Team Treviso non mancherà neppure agli Assoluti di Rovereto, dove nel weekend sono attesi in gara dieci atleti della società trevigiana.

Ai famigliari di Giulia Marin vanno le più sentite condoglianze da parte del presidente del Comitato regionale, Francesco Uguagliati, e dell’atletica veneta tutta".