Cronaca

Lo sfogo del Capo Gruppo degli Alpini di Montebelluna: "Sono stanco dei continui attacchi. Forse mi dimetto"

Giovanni Mondin è arrivato al punto di considerare la rinuncia al suo incarico. In una lettera dai toni duri racconta la sua insofferenza.

Lo sfogo del Capo Gruppo degli Alpini di Montebelluna: "Sono stanco dei continui attacchi. Forse mi dimetto"
Cronaca Montebelluna, 14 Giugno 2019 ore 17:44

Arrivo un sofferto e sentito sfogo da parte di Giovanni Mondin, il Capo Gruppo della sezione Alpini di Montebelluna. Dopo numerosi attacchi, diretti al corpo degli Alpini e personali, Giovanni ha scritto una lettera aperta in cui lamenta una grande insoddisfazione che lo ha portato a considerare la rinuncia al suo ruolo.

Pubblichiamo integralmente la lettera, esprimendo la nostra vicinanza:

"Credo che sia giusto informarVi, che in me sta maturando l’idea di lasciare, di abbandonare, di non vedere più quanto accade a Santa Maria in Colle e nel vecchio cimitero. Troppi attacchi, agli alpini e personali (l’ultimo in ordine di tempo: “avete il permesso della sovrintendenza?”).
Forse sono più decorativi gli scarabocchi che fanno sulle pareti della chiesa e sulle colonne di ingresso al cimitero vecchio (se avete occasione di passare, gettate uno sguardo all’interno).
Sono passato dalla convinzione di aver fatto del bene a questo luogo, a pensieri che mi fanno credere di aver sbagliato tutto, e che forse Montebelluna, non merita l’attenzione degli alpini.
Forse non sono state rispettate tutte le procedure burocratiche, ma aspettare mesi se non anni per un’autorizzazione, mi fa venire il mal di pancia.
Sono l’unico responsabile, come Capogruppo degli Alpini di Montebelluna: se devo pagare sono qui.
Personalmente sono irritato, al punto che forse è giunto il momento di mettere lo zaino a terra.
So che sono indigesto a molti, che forse ho pestato i piedi a qualcuno: non so se reagire o mollare tutto.
Non è da me mollare, ma sono stanco di telefonate più o meno anonime, di attacchi sui social, neanche uno che mi dica qualcosa faccia a faccia.
A fine anno scadrà il mio mandato come capogruppo: ci penserò allora.
Intanto portiamo a casa il gemellaggio con Oratino e la Triveneta degli alpini a Montebelluna per il 2021 (ci proviamo, se non altro).

Giovanni Mondin

Capo Gruppo Alpini di Montebelluna"