Menu
Cerca
Riese Pio X

Memoria a Riese, venerdì il concerto di chiusura della rassegna

Concerto di chiusura venerdì prossimo a Casa Riese per la mostra "Il Volo di Angelo", per non dimenticare gli orrori dei lager nazisti.

Memoria a Riese, venerdì il concerto di chiusura della rassegna
Cronaca Castelfranco, 05 Febbraio 2020 ore 09:13

Si intitola "E quindi uscimmo a riveder le stelle" l'evento di chiusura de "Le Ragioni della Memoria".

Memoria a Riese, venerdì il concerto di chiusura della rassegna

Un evento che conclude la straordinaria mostra “Il volo di Angelo”, ospite presso il Centro Culturale “Casa Riese” di Riese Pio X. Un programma che ci porta idealmente a ripercorrere le orme di Angelo Gatto, miracolosamente sopravvissuto ai lager nazisti. Le musiche, eseguite ed improvvisate da Luis Lanzarini (sassofono) e Damiano Lazzaron (sintetizzatore) rivisiteranno autori antichi e contemporanei (gregoriano, Sollima, Fauré, etc.). 4 quadri sonori di diversi stilemi e sonorità, introdotti dalla voce recitante di Giovanna Canil, che descriveranno l’uscita dall’inferno dei campi di concentramento. Una passeggiata culturale che sveglia la Memoria. E' l'evento intitolato "E quindi uscimmo a riveder le stelle" che si terrà venerdì 7 febbraio 2020, alle 20.30, a chiusura della rassegna "Le Ragioni della Memoria".

I protagonisti del concerto

Luis Lanzarini - Apprezzato come solista e direttore, si è diplomato in sassofono con lode e ha studiato Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “Steffani” di Castelfranco V.to. Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ha all’attivo concerti in Italia, Russia, Stati Uniti, Brasile, Australia, Lituania, Slovenia, Croazia e Città del Vaticano, esibendosi in rassegne quali il “Ravenna Festival”, il XVIII World Saxophone Congress, lo “Stage Internazionale del Sassofono”, il Festival “Siberia-Asia-Europa”, il “39th US Navy Band International Saxophone Symposium”. Fa parte del MAC Saxophone Quartet con il quale ha fondato due festival sassofonistici. Ha inciso per EMI, ArteSuono, Audio Records, Diastema. Ha collaborato inoltre con artisti quali “Elisa”, “The Kolors”, C. Porter, L. Cottifogli e V. Sivilotti, esibendosi su RAI, Mediaset – Canale 5 e Sky. E’ direttore dell’orchestra “I Virtuosi della Marca” e dell’“Ensemble Chiostro Armonico”. Tiene regolarmente masterclass e corsi di perfezionamento in Italia e all’estero, in particolar modo presso il Conservatorio di Castelfranco ed il “D. Hvorostovsky Siberian State Institute of Art” di Krasnoyarsk. E’ artista endorser D’Addario.

Lazzaron docente allo Steffani

Damiano Lazzaron - Ha conseguito presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto con il massimo dei voti il diploma, la laurea di secondo livello in pianoforte e il diploma di armonia contrappunto fuga e composizione. Presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia ha conseguito la laurea in “Musica e Spettacolo” con il massimo del punteggio. Ha vinto 17 primi premi in diversi concorsi internazionali di pianoforte e composizione. Ha collaborato con Loretta Grace, Cheryl Porter, Massimo Somenzi, Claudio Ambrosini, Gabriel Senanes, David Childs, Frédéric Olivieri, Paolo Nuti,... Le sue composizioni sono state pubblicate dalle case editrici Armelin Musica, Sconfinarte e Carrara. Ha insegnato presso i Conservatori “G. Tartini” di Trieste e “G. Frescobaldi” di Ferrara. Le sue composizioni sono state eseguite in prestigiosi festival musicali sia in Italia che all'estero. Attualmente è docente e collaboratore Erasmus presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto.